Yemen. Save The Children: bombe su ospedale, uccisi anche bambini

7 vittime di cui 4 minori in un raid nel Nord-Ovest

(DIRE) Roma, 27 Mar. – Sette persone, tra cui quattro bambini, sono state uccise in Yemen, nel corso di un raid aereo che ha colpito un ospedale sostenuto da Save the Children. Altre due persone risultano disperse. È il bilancio dell’ennesimo attacco contro civili che nel quarto anniversario dall’inizio della guerra ha colpito l’area rurale di Ritaf, nel nord-ovest del Paese. Secondo una ricostruzione diffusa dall’Ong, un missile avrebbe colpito una pompa di benzina situata vicino alla struttura sanitaria. “Sembra che il missile sia caduto a meno di 50 metri dall’edificio principale” riferiscono da Save the Children. “Tra le vittime un operatore sanitario, che ha perso la vita insieme ai suoi due bambini. Nell’attacco in cui hanno perso la vita anche altre due bambini e un addetto alla sicurezza sono rimaste ferite altre otto persone”. “Sembra essere stato un attacco indiscriminato a un ospedale in un’area densamente popolata” ha commentato l’amministratore delegato dell’organizzazione, Helle Thorning-Schmidt. “Dobbiamo assolutamente fermare questa assurda guerra sui bambini”. In Italia Save the Children ha lanciato una petizione pubblica online per chiedere al governo di fermare immediatamente l’esportazione di armi alla coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita, armi che vengono adoperate in attacchi contro civili e bambini. (Com/Gif/Dire) 13:21 27-03-19

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano