Sudan. Il vignettista Albaih: Un accordo salvi la rivoluzione

Intervista alla ‘Dire’, sognando una statua per la 22enne Alaa

(DIRE) 10 Apr. – “Serve un accordo con Omar Al-Bashir e comunque una soluzione che funzioni per il Sudan; siamo gia’ passati per la Primavera araba e abbiamo visto com’e’ finita”: a parlare con l’agenzia ‘Dire’ e’ Khalid Albaih, vignettista in esilio, oggi piu’ che mai militante per la rivoluzione. I suoi disegni, su ‘Khartoon!’, pagina Facebook da 80mila follower, sono stati riprodotti sui muri del Nord Africa e del Medio Oriente e hanno ispirato giovani e ribelli dallo Yemen alla Tunisia. Ma adesso, da Copenaghen, Albaih torna a parlare del suo Paese. Da sabato decine di migliaia di dimostranti sono accampati di fronte alla sede del quartier generale dell’esercito per chiedere le dimissioni di Bashir, generale al potere dal 1989, ricercato dalla Corte penale internazionale con l’accusa di crimini contro l’umanita’ e genocidio commessi nella regione del Darfur. “Non so come finira’, sono solo un vignettista” la prima risposta alla ‘Dire’. Poi pero’ emerge il sentimento dell’opportunita’ e, allo stesso tempo, del rischio. “Credo che sia necessario trovare un accordo con Al-Bashir o comunque una soluzione che funzioni per il Sudan” dice Albaih. “Siamo gia’ passati per la Primavera araba e abbiamo visto com’e’ andata a finire”. Un appello al pragmatismo, verrebbe da dire. Ma Albaih sembra sentire anche il fascino della rivoluzione che va fino in fondo. E la rivoluzione ha un nome: Alaa Salah. In piedi sul tetto di un’automobile, il braccio levato al cielo, Lunedi’ sera guidava i canti dei manifestanti. Di lei si sa che ha 22 anni e che studia ingegneria e architettura all’Universita’ internazionale di Khartoum. Quella sera indossava un abito bianco e orecchini dorati a forma di luna. “Promettetemi – ha scritto Albaih su Twitter – che dopo la caduta di Bashir mi aiuterete a buttare giu’ quelle orribili sculture militari nell’area del sit-in e a costruire un’enorme scultura di bronzo con l’immagine iconica di Alaa Salah circondata dai martiri della rivoluzione”. (Vig/Dire) 09:11 10-04-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1