Reggio Calabria, ancora due sgomberi di immobili confiscati ad una nota famiglia di ‘Ndrangheta

Sono stati eseguiti nella mattinata odierna, nel Comune Capoluogo, gli sgomberi di due immobili confiscati ad una nota famiglia di ‘Ndrangheta, occupati illecitamente. Le operazioni sono state portate a termine da personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e delle Guardia di Finanza e si sono svolte senza turbative per l’ordine pubblico. Gli immobili, due villette site in via Reggio Campi, sono così rientrati in possesso dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati, per essere a breve destinati. Gli sgomberi di oggi sono un altro punto a favore dello Stato nella strategia di contrasto alle organizzazioni criminali di stampo mafioso nel delicato settore delle misure misure patrimoniali.  “La restituzione alla collettività di beni illecitamente acquisiti- ha sottolineato il Prefetto Michele di Bari- è un segnale molto forte che contribuisce a rinvigorire la reazione della società civile alla pervasità della ‘Ndrangheta”. Atre pianificazioni, con cadenza periodica, sono in programma nelle prossime Riunioni Tecniche di Coordinamento presiedute dal Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, cui seguiranno i Tavoli tecnici disposti dal Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone.

C.S. Prefettura

Recommended For You

About the Author: PrM 1