Rosarno (RC). Sequestrati beni per 400 mila € ad esponenti vicini alle cosche

La Guardia di Finanza di Gioia Tauro, ha sequestrato beni per 400 mila euro ad alcuni esponenti di spicco riconducibili alle famiglie di ‘Ndrangheta Pesce e Cacciola di Rosarno. Le indagini economico-patrimoniali, condotte dagli investigatori delle Fiamme Gialle, hanno permesso di rilevare una consistente sproporzione tra i redditi dichiarati dai soggetti destinatari del provvedimento e il tenore di vita.  Il sequestro ha interessato due unità immobiliari a Rosarno.

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano