I bimbi autistici chiamano a raccolta Reggio Calabria: “non siamo diversi ma speciali”

“Il volo delle farfalle”

Una piccola “realtà”, ancora non molto conosciuta ma che va sicuramente aiutata e supportata. E’ la “realtà” dei bimbi autistici ai quali dà voce l’associazione “Il volo delle farfalle – evoluzione autismo” presieduta da Angela Villani, mamma del piccolo Matteo affetto da sindrome di Asperger, che insieme ad altre mamme, ha allestito la Galleria di Palazzo San Giorgio con i manufatti dei piccoli realizzati a mano. Una due giorni voluta non solo per sensibilizzare la comunità ma per far conoscere l’altro aspetto dell’autismo: i volti, gli occhi, i sorrisi di tantissimi bambini che hanno voglia di integrarsi con i loro coetanei, che hanno voglia di mostrare che non sono bambini “diversi” come li definisce qualcuno ma “speciali”.

E lo ribadisce la presidente dell’associazione Angela Villani che, nel ringraziare il Garante dell’Infanzia Antonio Marziale, il vice sindaco della Città Metropolitana Riccardo Mauro e il consigliere comunale Giuseppe Sera per la “costante vicinanza e premura verso tutti i bambini autistici e le loro famiglie”, spiega “quella parte di mondo dal quale in tanti fuggono per paura“.

“Invito la comunità a partecipare alle iniziative dell’associazione “Il volo delle farfalle – evoluzione autismo” per dare un futuro migliore e più dignitoso a tutti i bimbi soggetti da questa sindrome e, soprattutto, chiediamo l’aiuto delle istituzioni affinchè diano alla Calabria strutture idonee capaci di garantire cure mirate per ogni piccolo e grande paziente. I nostri figli non sono alieni, sono bambini che hanno dei sentimenti, sanno cos’è la paura e l’indifferenza, vogliono giocare, sorridere, essere abbracciati, essere amati per come sono. Sono bambini che dobbiamo aiutare per farli diventare un giorno, uomini e donne autonomi, capaci di integrarsi all’interno del contesto sociale“.

Sulla stessa lunghezza d’onda il vice sindaco della Città Metropolitana Riccardo Mauro e il consigliere comunale Giuseppe Sera che, alla chiamata dei bimbi autistici, hanno immediatamente risposto “presente” sostenendo le tante mamme nell’iniziativa e nel percorso che andranno a svolgere i piccoli.

“Non dimenticherò mai la prima volta che incrociai gli occhi di Angela e la tenerezza con la quale mi descriveva il mondo di Matteo – afferma il consigliere Sera – Non è facile gestire l’enorme impatto che l’autismo ha sui genitori e sull’intera famiglia ma ho conosciuto delle mamme molto forti che, nonostante le numerose difficoltà, preparano i bambini a una vita quanto più possibile indipendente, soddisfacente e produttiva”.

“Il nostro obiettivo come Città Metropolitana in sinergia con il Comune e la Regione Calabria è di perseguire mete che, inizialmente, possono apparire minime ma che sono realistiche, estremamente concrete e, nel lungo termine, le più vantaggiose, in un percorso in ogni momento sensibile ai sentimenti e alle esigenze dei genitori – continua il vice sindaco Mauro – Sicuramente, compito degli amministratori è stare vicino a tutte queste famiglie e ai nostri bambini garantendo loro aiuto, guida e sostegno”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano