Sud Sudan. Machar: Per Governo unità servirà almeno un altro anno

Ribelle su accordo pace che dovrebbe entrare in vigore 12 Maggio

(DIRE) 15 Apr. – Nessun governo di unita’ nazionale vedrà la luce in Sud Sudan entro il 12 maggio: lo ha detto l’ex vice-presidente e leader ribelle Riek Machar, secondo il quale per la nascita dell’esecutivo servira’ almeno un anno. Secondo Machar, non esistono le premesse per implementare il punto fondamentale dell’accordo di pace raggiunto tra governo e gruppi armati nel 2018. L’intesa prevede anche la creazione di un esercito nazionale che unifichi al suo interno i gruppi armati che hanno partecipato alla guerra civile. Tra questi, solo una parte ha pero’ siglato l’intesa, come evidenziano gli osservatori internazionali. Sulla tenuta dell’accordo – il 17esimo, da quando e’ iniziata la guerra civile nel 2013, in cui hanno perso la vita quasi mezzo milione di persone – sussistono timori anche alla luce di un altra questione: la deposizione da parte dell’esercito del presidente del Sudan Omar Al-Bashir. Bashir si era infatti fatto promotore e garante dell’ultima intesa, e ora la sua destituzione fa temere ripercussioni anche sulla pace nel vicino Sud Sudan. Un argomento su cui hanno provato a intervenire anche Papa Francesco e il primate della Chiesa anglicana, Justin Welby, ricevendo Giovedi’ scorso in Vaticano Machar assieme al presidente Salva Kiir. Il direttore dell’Aeroporto internazionale di Juba, Kur Koul Ajieu, ha fatto sapere oggi che i cieli del Sud Sudan restano aperti al traffico, smentendo le voci secondo cui lo spazio aereo sarebbe stato chiuso a causa delle tensioni nel vicino Sudan. “Solo i voli che attraversano i cieli sudanesi non atterreranno a Juba” ha assicurato Ajieu alla stampa locale. Khartoum ha invece bloccato il traffico. (Alf/Dire) 17:03 15-04-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1