Reggio Calabria. Premio Anassilaos San Giorgio

Si terrà Mercoledì 24 aprile alle ore 19,00 presso la Chiesa di San Giorgio al Corso la consegna dei riconoscimenti della 21^ edizione del Premio Anassilaos San Giorgio/Città di Reggio Calabria/Don Antonio Santoro promosso dalla Parrocchia di San Giorgio al Corso e dall’Associazione Culturale Anassilaos con il Patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Calabria. La cerimonia sarà preceduta dalla Santa Messa celebrata alle ore 18,00 da Don Antonio Cannizzaro, parroco della Chiesa. Nel 1999, su suggerimento dell’allora Sindaco della Città Prof. Italo Falcomatà, l’Associazione Culturale Anassilaos, d’intesa anche con la Parrocchia di San Giorgio al Corso, in occasione della Festa di San Giorgio Martire, diede vita al Premio San Giorgio conferito ad Enti, Istituzioni Culturali, Ordini Professionali, Associazioni, personalità e cittadini che operano in Città e in Provincia, contribuendo con il loro fattivo impegno alla crescita umana, civile, economica, sociale e culturale della nostra Comunità. Anche quando, successivamente, il Comune di Reggio Calabria promosse il San Giorgino d’Oro, l’iniziativa dell’Associazione Anassilaos continuò, anno dopo anno, ad affiancarsi a quella dell’Ente come parte integrante delle celebrazioni organizzate per celebrare il Santo Patrono. L’iniziativa si propone dunque di esprimere gratitudine e apprezzamento a quei reggini che hanno contribuito e contribuiscono alla crescita civile, culturale, economica della Città. Dallo scorso anno il premio è stato dedicato alla memoria di Don Antonio Santoro che per oltre un ventennio ha gestito la Parrocchia. Questi i riconoscimenti. Alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Reggio Calabria, presieduta dal Dott. Antonino Tramontana, per il contributo dato alla crescita economica e culturale del territorio della Città Metropolitana; alla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Calabria, diretta dalla Dott.sa Ada Arillotta, per l’impegno volto a tutelare e conservare il patrimonio culturale della Calabria; alla Deputazione di Storia Patria per la Calabria, presieduta dal Prof. Giuseppe Caridi, per l’impegno costante nella promozione della storia del territorio e dei valori ad essa sottesi; al Centro di Medicina Solidale dell’ Ace (Associazione Calabrese di Epatologia) diretto nata per garantire servizi sanitari gratuiti a quanti sono rimasti esclusi dal sistema pubblico di cure; al Club di Territorio di Reggio Calabria del Touring Club Italiano impegnato a far conoscere le bellezze paesaggistiche, archeologiche e storiche del territorio, Console Avv. Francesco Zuccarello Cimino; al G.I.V.A, Gruppo Internazionale Volontariato Arcobaleno  Comitato Provinciale Reggio Calabria presieduto da Angelo Morisano; al Presidente dell’Auser-Soccorso di Reggio Calabria Margherita Plaia, Associazione impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società ma anche aperta alle relazioni di dialogo tra generazioni, nazionalità, culture diverse; al Prof. Giuseppe Cantarella, docente e Presidente della Commissione Toponomastica del Comune di Reggio Calabria; all’attore ed imitatore Gennaro Calabrese; al Dott. Emanuele Mattia, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza per la Città Metropolitana nonché Presidente del Comitato Provinciale Unicef di Reggio Calabria; alla Dott.ssa Maria Rosa Monterosso, Dirigente Scolastico dell’ Istituto Comprensivo “ALVARO GEBBIONE” di Reggio Calabria; al Maestro Giuseppe (Pino) Puntorieri, concertatore e arrangiatore, autore e compositore di brani Sacri e liturgici; all’ Arch. Aldo Alabiso referente per la Filatelia di Reggio Calabria, Cosenza e Catanzaro, impegnato nella diffusione della Filatelia nella Regione Calabria quale strumento di promozione culturale e conoscenza del territorio; al maestro della Fotografia Carlo Mangiola, autore di pregevoli volumi volti ad illustrare aspetti del costume e della vita quotidiana del territorio; al Prof. Carmelo Lopa; al Maestro Orologiaio Carmelo Filangieri che prosegue una antichissima attività artigianale che sfida con successo la modernità; all’artista Santo Coppola. Premio alla memoria infine conferito al Dott. Francesco Massara, impegnato da sempre a promuovere la Dottrina sociale della Chiesa, soprattutto nelle fila delle Acli, di cui è stato promotore e appassionato dirigente nonché presidente provinciale e regionale. Tra le più antiche attività commerciali reggine un riconoscimento all’Antico Emporio A. Pastore di Chiovaro, casa fondata nel 1878 che con la sua presenza, oltre a testimoniare una parte significativa della nostra storia ci rammenta i ritmi di un tempo rallentato ed una dimensione più umana.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano