Francia. Cartolina arriva dopo 50 anni, le poste si scusano

Le poste francesi si sono scusate “per il disagio” dopo aver consegnato una lettera partita da Varzy, un piccolo villaggio nella Nièvre, mezzo secolo fa

“Meglio tardi che mai”, dice il proverbio. Le poste francesi si sono scusate “per il disagio”, dopo aver consegnato una cartolina partita mezzo secolo fa. La signora M.C., residente a Villarodin-Bourget in Savoia, al confine con l’Italia, ha trovato il 20 Aprile nella cassetta della posta, in mezzo ad altra corrispondenza, la cartolina timbrata 1969, con un francobollo da 30 centesimi. La cartolina, piuttosto sbiadita, che era partita da Varzy, un piccolo villaggio nella Nièvre, porta la firma di una delle sue figlie. È qui che M. era andata al campo estivo, quasi cinquant’anni fa. L’ottuagenaria preferisce sorridere su questa storia improbabile: “Per arrivare così dopo tanto tempo, ho pensato che sarebbe potuta andare sulla luna. Dopotutto, era il 1969 … “, ricorda al canale televisivo France 3, riferendosi allo sbarco sulla luna di Neil Armstrong .. “È chiaro che qualcosa non ha funzionato 50 anni fa, dopo che la cartolina era stata spedita e ci scusiamo per il disagio”, ha detto un portavoce di Poste a France 3. “Le Post prende molto seriamente la consegna tempestiva, sicura ed efficiente della posta e siamo fiduciosi che la vasta maggioranza della posta e dei pacchi arriva in tempo”, ha aggiunto. Insomma, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sembra proprio che i problemi con le poste e i ritardi nelle consegne non ci siano solo in Italia, ma anche in Francia. D’altronde come si dice: tutto il mondo è paese.

 

c.s. – Giovanni D’Agata

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano