Emma Staine: “L’Europa si è comportata fino ad oggi da matrigna cattiva nei confronti dei nostri produttori”

Non esiste ancora una cura in grado di eliminare il batterio vegetale xylella fastidiosa che minaccia non solo i Paesi mediterranei ma la maggior parte del territorio Ue. Sono le conclusioni di due pareri dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) resi noti oggi. «La lotta alla xylella e la tutela del nostro patrimonio olivicolo e agroalimentare è fondamentale, e sarà alla base della mia azione politica in Europa» ha dichiarato Emma Staine candidata per la Lega nella circoscrizione Italia Meridionale alle elezioni europee del prossimo 26 Maggio. «L’Europa – ha aggiunto la Staine – fino ad oggi si è comportata da matrigna cattiva nei confronti dei nostri produttori. Dal 26 Maggio, invece, dovrà essere la prima alleata. I nostri territori, la filiera agroalimentare e i prodotti di qualità che produciamo sono strategici per lo sviluppo del Paese, per questo bisogna definire strategie e interventi di politica economica e di promozione del settore agroalimentare per garantire un’unica regia e un unico indirizzo per il cibo italiano, ma anche per il verde, settore cardine del Made in Italy, e per la tutela e sviluppo del territorio, senza dimenticare il turismo. Sempre di più le persone decidono le proprie destinazioni turistiche in base ai prodotti agroalimentari e culinari che possono trovare sul posto. Il mio impegno in Europa sarà anche quello di tutelare le nostre eccellenze agroalimentari che possono essere un ottimo strumento di marketing per la promozione del territorio».

Recommended For You

About the Author: PrM 1