Potenza. Nigeriano richiedente asilo sorpreso a cedere droga. Arrestato

Comando Provinciale di Potenza – Potenza, 20/06/2019 17:55
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Potenza hanno arrestato in flagranza di reato un 20enne, di origini nigeriane, richiedente asilo politico ed ospitato presso un centro di accoglienza straordinaria del potentino, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel dettaglio, i militari, nella mattinata di martedì scorso, intorno alle 11.30, durante l’esecuzione di un servizio di controllo del territorio, percorrendo viale Marconi, nel piazzale antistante la stazione delle ferrovie appulo – lucane, hanno sorpreso il giovane mentre stava cedendo un involucro ad un altro ragazzo, risultato poi essere un 34enne residente nel capoluogo, che, in cambio, consegnava del denaro. Insospettiti dall’atteggiamento circospetto attuato dai due, i Carabinieri sono intervenuti repentinamente ed hanno bloccato entrambi. Nel corso del controllo, effettuando una perquisizione personale, hanno colto il 20enne extracomunitario con ancora in mano due banconote da 20 euro ognuna, mentre l’altro individuo espelleva spontaneamente dalla bocca due confezioni contenenti eroina, del peso complessivo di 0,70 grammi circa. Il denaro e la droga sono stati sequestrati. Il giovane nigeriano è stato tratto in arresto e l’acquirente dello stupefacente segnalato, in qualità di assuntore, alla Prefettura di Potenza. Il risultato operativo conseguito dimostra, ancora un volta, quanto essenziale sia assicurare la costante presenza soprattutto nei luoghi di aggregazione dei giovani, di modo da poter fornire adeguate risposte in ordine alle molteplici forme delittuose che connotano il fenomeno della droga. In tale ottica stanno agendo i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza, svolgendo mirati servizi finalizzati, nell’ambito dei compiti di istituto quotidianamente svolti, a prevenire e reprimere tali ipotesi di reato nello specifico settore.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano