Muse, il Presidente Livoti presenta i due “Premio Muse Estate 2019”

Domenica 7 Luglio l’attrice Cinzia Leone 

Domenica 14 Luglio l’attore e comico Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il “Laboratorio delle Arti e delle Lettere – Le Muse” di Reggio Calabria che inaugura come è ormai tradizione nella prima settimana di luglio il suo Anno Sociale “Estivo” ed esattamente domenica 7 luglio alle ore 21,00 presso la storica sede di via San Giuseppe 19 nei suoi spazi del Cortile delle Muse.

Ritorna anche il Premio Muse versione Estate 2019 nell’ambito della serata augurale denominata “I NOTTURNI…questione di sensi” per delle serate ricorda il presidente del Premio Giuseppe Livoti da sentire e vedere coinvolgendo tutti i linguaggi artistici.

Il Premio Muse è un riconoscimento che da 16 anni viene assegnato a volti e personalità importanti del panorama nazionale e non solo e coincide con l’inizio sia della programmazione invernale  che estiva.

Si parte domenica 7 Luglio con la consegna del Premio all’attrice Cinzia Leone. Un curriculum ricchissimo per la nota personalità italiana come lo dimostra la sua filmografia  – ricorda il presidente Muse Giuseppe Livoti insieme alla vice Francesca d’Agostino. Nel 1988 Le finte bionde – regia di Carlo Vanzina, nel 1989 La moglie ingenua e il marito malato – regia di Mario Monicelli, nel 1990 Stasera a casa di Alice  – regia di Carlo Verdone, nel 1991 Donne con le gonne  – regia di Francesco Nuti, nel 1991 Parenti serpenti – regia di Mario Monicelli,  nel 1996 Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e di politica- regia di Lina Wertmuller. Ed ancora teatro con 1981 Polvere di Stress – regia di Luciana Lusso Roveto, 1984 Marta e Giulio vogliono un figlio – regia di R. Galli. Dal 1995 concepisce un genere personale fortemente incentrato sulla ricerca e la traduzione in chiave comica della realtà odierna, mettendo in scena spettacoli da lei scritti ed interpretati:  1995/96 Questo spazio non è in vendita – di Cinzia Leone, scritto con Fabio Di Iorio, 2000 Strana forte la gente – scritto con Fabio Di Iorio regia di Lino Pannofino, 2005 Mozart a Recanati (testo inedito di Paolina Leopardi – sorella di Giacomo Leopardi) – regia di Michal Znaniecki, nel 2015 “DISORIENT RXPRESS”. Scritto con Fabio Mureddu. Ed ancora per la tv 1988 La tv delle ragazze (Rai Tre) – 1° edizione, 1989 La tv delle ragazze (Rai Tre) – 2° edizione di Serena Dandini, Linda Brunetta,  Valentina Amurri, 1991 – 1992 Avanzi  (Rai Tre) – 1° edizione, 1992 Avanzi (Rai Tre) – 3° edizion. Nel 2018 Per il trentennale della TV delle Ragazze torna a far parte delle 4 puntate intitolate: ”gli stati generali” e nel 2019  Photoshow (Rai3)con Alberto Matano e sceneggiati quali 2007 Carabinieri 6 – partecipazione come guest star, 2009 Colpo di fulmine- regia di Roberto Malenotti.

Domenica 14 Luglio ore 21 Premio Muse a Gigi Miseferi attore e comico proveniente dalla Compagnia del Bagaglino nella quale è entrato a far parte nel 1990 e con la quale ha ottenuto tre “Telegatti”, il terzo dei quali nel 2007 per i 20 anni in TV della Compagnia. E tra i protagonisti di tutte le trasmissioni televisive in diretta dal Salone Margherita di Roma, prima in Rai poi a Mediaset, a partire dal 1991 con “Creme Caramel”, fino all’ultima produzione su Canale 5 dal titolo “Bellissima”. Ricordiamo 2016/17 TEATRO ”Brancaleone e la sua Armata” con Pippo Franco – Regia di Giacomo Zito, RAIUNO ”Easy Driver conduttore della rubrica” Un Agente per amico, nel 2016  ”Dietro la porta” Regia di Gianni Quinto, nel 2015 Cortometraggio “Hakuna Matata” (Protagonista) regia di Aldo Iuliano (vincitore del Timecula Film Fest di Los Angeles come migliore film straniero). Al cinema nel 2011 il film ”La moglie del sarto ”, nel  2010 il film“Quel che resta”, nel 2009 per Rai Uno  “L’anno che verrà” – Show di Capodanno, per Canale 5 con il Bagaglino i varietà “Gran Caffè”, “Rose Rosse”,  “Champagne”, “Bucce di Banana”, “Creme Caramel”.

La consegna del premio negli anni ha avuto come testimonial Margherita  Lanza di Scalea – armatrice,  Valeria Contadino – attrice, Mariella Milani – giornalista, Carmela Aversa – direttrice Museo delle Bambole e del Costume Arbëreshë di Frascineto, Regina Schrecker – stilista, Maurizio Carnevali – pittore e scultore, Principe Fulco Ruffo di Calabria, Aldo Pecora – giornalista, Klaus Davi – massmediologo e giornalista, Rosanna Cancellieri – conduttrice Rai, Michele Gaudiomonte – stilista, Emilia Costantini – capo servizio cultura del Corriere della Sera, Fabio Mollo – regista, Alda D’Eusanio – conduttrice televisiva, Fioretta Mari – attrice, Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona – mecenate, Beatrice Feo Filangeri – nobile normanna, Micaela – cantante, S. E. Mons. Milito – vice presidente della Conferenza Episcopale Calabra, Cesare Mulè – storico, Anton Giulio Grande – stilista, Odette Nicoletti – costumista – Tonino Raffa – giornalista Rai, Anna Maria Galgano – presidente Fondazione Rodolfo Valentino, Franco Pascale – presidente Fondazione Leoncavallo, Mons. Liberto – già direttore del Coro Pontificio, Antonio Marziale – presidente Osservatorio sui Minori, Giacomo Battaglia – attore.

Giuseppe Livoti – presidente del Premio – ricorda come pure per merito delle Muse Reggio è anche approdo di nomi importanti del panorama intellettuale, creativo, umano e come il Premio Muse è libero, indipendente ed autogestito, dimostrando come nella nostra città esistono associazioni “service” che in nome della cultura operano lontani dai clamori istituzionali.

Recommended For You

About the Author: PrM 1