Reggio Calabria, Biesse promuove i giovani di talento

Grandissima partecipazioni all’evento fortemente voluto e organizzato da Biesse Associazione Culturale bene Sociale presieduta da Bruna Siviglia. Biesse da il benvenuto all’estate  nell’affascinante Borgo di Chianalea meta di svariati turisti, con la mostra fotografica del giovane Palmese Luigi Spartaco Iusi. Già conosciuto al pubblico per diverse esposizioni dei suoi scatti  che immortalano i paesaggi più belli del nostro territorio, borghi spesso abbandonati che invece andrebbero riqualificati. Per lui fin da subito si sono presentate collaborazioni lavorative riguardanti quest’ambito, le istantanee di Luigi Spartaco Iusi rientrano perlopiù in quella tipologia inerente alla fotografia urbex. Diciamo che grazie a questo genere fotografico particolare molti luoghi abbandonati, dismessi o in stato di decadenza, vengono riappropriarti con l’ausilio del flash in quella che è la narrazione di frammenti di storie, quotidianità fermate o che sono state dimenticate col l’avanzare degli anni. La presentazione degli scatti è in sezioni, che seppur segue tematiche alquanto differenti tutte però si riallacciano in un solo punto: il tempo. Partendo da quell’idea passata, si sofferma sul presente e identifica la concezione futura. Ed inoltre, egli dà ed è un accurato rispetto che sa racchiudere nei luoghi che visita. Così, lascia solo impronte, ma raccoglie emozioni, lascia tutto inalterato, non porta via nulla se non le sue fotografie imprimendo  così quell’idea e chiave di lettura che si possa avvicinare alla sua o che possa sfociare in qualcosa di diverso. Scrivendo con la luce: il fascino del tempo. Impressione poetica, malinconica e creativa è la giusta esternazione che si assembla nel cuore di tutti mediante la commozione che ne scaturisce. Può essere inoltre, l’assemblaggio di più stati d’animo che confluiscono in una continua presenza d’emozione. Credo che quell’essenza abbastanza forte, quel connubio di percezioni rimangono sempre vive e inalterate nel tempo e nella profondità dell’interiorità singolare, e in quell’angolino speciale che si nutre solo ed esclusivamente di queste combinazioni speciali. Tra queste righe va aggiunto un commento non comune, un qualcosa di inaspettato che è stato espresso affinché tutti potessero ascoltare. Una vera intendritice, ammirando la particolarità messa in risalto in quel fondo scuro ha collegato l’immagine al pittore Caravaggio e alla tecnica da egli utilizzata nelle sue opere, tanto che ha lasciato tutti sbalorditi, ed un lungo applauso è sopraggiunto. Luigi non è solo artista ma anche il vice presidente del Comitato Pro Taurensi. Tale coordinamento civico mira al ripristino delle linee Taurensi dell’ex FCL mediante un progetto in chiave moderna, ed oltretutto tale progetto risulterebbe di estrema importanza per la mobilità del territorio di tutta la Piana di Gioa Tauro di un’utenza di 170.000 abitanti. Questi sono i nostri giovani calabresi afferma con orgoglio la Presidente Bruna Siviglia ed è a loro che dobbiamo guardare con attenzione cercando di offrire opportunità per far emergere la loro competenza ed il talento  che li rende giovani speciali, che non hanno abbandonato la nostra terra e che con  tanta fatica cercano di costruire il loro futuro. Nel corso della serata c’è stata anche la degustazione Dell’ Olio Dolciterre delle Sorelle Garzo di Seminara conosciute in tutta Italia per la bontà dei loro prodotti.

Recommended For You

About the Author: PrM 1