Roma, ieri importante convegno sul nuovo Regolamento europeo 2016/679 nella sfera privata della famiglia e disabilità

Un convegno di alto livello e ad ampio raggio si è svolto nella giornata di ieri presso la Presidenza del Consiglio di Ministri, patrocinato dal Garante per la Protezione dei Dati Personali e promosso dalla Università Popolare Tommaso Moro (UPTM), nella persona del suo Presidente Nazionale Teodoro Calvo. Fra le altre autorità, il magnifico rettore della UPTM, Prof. Giulio Tarro, il Direttore Generale del MOIGE, Dott. Antonio Affinita, nonché vari rappresentanti delle istituzioni.
Tema del convegno: Il nuovo Regolamento europeo 2016/679 nella sfera privata della famiglia e disabilità.
Le tante sfaccettature che hanno intrecciato un approccio multidisciplinare e di alto livello, all’eterogeneità del gruppo di ricercatori e studiosi provenienti da diversi contesti professionali ed universitari, ha permesso di giungere ad un approfondimento delle tematiche ad ampio raggio.
Da un lato infatti gli avvocati dello Studio Legale Calvo & Partners hanno introdotto il tema del GDPR e le sue numerose sfaccettature, come il principio di accountability (presentante dall’Avv. Calvo), ma anche la questione degli adeguamenti alle normative e DPIA (Dott.ri Arrigo e Princigalli). Sempre in tema legale l’avvocato Silvia Fasano ha poi proposto un dettagliato approfondimento sul regolamento UE 2016/679, intrecciando teoria ed esempi pratici di applicabilità dei regolamenti. Si è poi parlato di dati sensibili, ed ulteriori preziosi contributi sono stati quelli del Prof. Alfredo De Filippo e dell’Avvocato Mauro Mazzoni, quest’ultimo, Vice-Presidente dell’ordine degli avvocati di Roma.
Tutto il discorso della sicurezza legata all’uso della rete è stato poi approfondito da un team di tecnici ed esperti. Il Dott. Francesco Cappelletti ha esposto le criticità della rete e le possibili minacce all’interno del cyberspace per la famiglia ed i minori, tema ulteriormente approfondito dal Professor Ivan Paduano, docente della prima università di Roma, che ha parlato del dualismo macchina-persona, con un interessante digressione sulla questione “sociale” del problema della cybersecurity. L’Ing. Paduano ha poi affrontato il tema della sicurezza nel settore della sanità.
Il coordinamento del convegno era affidato al Dott. Giovanni Tidona, che nell’orchestrare sapientemente le conclusioni del convegno, ha ricordato che, gli eventi, assumono un aspetto di aggregazione culturale per fini chiarificante come quello di oggi, fondamentale per diffondere e far comprendere l’importanza della sicurezza, diffondendo una cultura della sicurezza, soprattutto in relazione ai delicati ambiti trattati, come la disabilità, minori e famiglia.
In tal senso è fondamentale prestare attenzione alle accortezze e ad una continua ed attiva ricerca sul campo per garantire che questi delicati ambiti della vita di ogni giorno, siano sempre tutelati.
Il gruppo lavoro dello Studio Legale Calvo & Partners mette a disposizione per le imprese e/o organizzazioni che trattano dati personali, il proprio TEAM di professionisti, al fine di  soddisfare i richiami delle nuove normative del legislatore europeo e nazionale.
Info: assistenzalegaleprivacy@gmail.com

Recommended For You

About the Author: PrM 1