Roma. Lite tra coinquilini filippini finisce a coltellate

Comando Provinciale di Roma – Roma, 12/07/2019 12:50
La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato un cittadino filippino di 45 anni con l’accusa di tentato omicidio. L’uomo era appena rincasato quando, per futili motivi ha avuto una discussione animata con il suo coinquilino, connazionale di 53 anni. Il diverbio tra i due è iniziato a distanza, discutendo dalle rispettive camere da letto, qualche parola di troppo ha fatto scattare la scintilla che ha portato il 45enne ad armarsi di coltello e a fare irruzione nella camera occupata dal 53enne. Una volta all’interno l’uomo, accecato dalla rabbia, ha sferrato un fendente all’addome del suo coinquilino ed è poi scappato. I Carabinieri intervenuti su richiesta del 112, dopo aver avuto una descrizione del fuggitivo, lo hanno rintracciato e bloccato in via Monte Bianco, a poca distanza dalla sua abitazione. La vittima è stata trasportata presso l’ospedale “Sandro Pertini” dove si trova tuttora in osservazione con una prognosi provvisoria di 10 giorni, per ferita alla parete addominale, non in pericolo di vita.  Successivamente i militari hanno rinvenuto il coltello ancora sporco di sangue e lo hanno sequestrato, mentre il 45enne è stato accompagnato nel carcere Regina Coeli.

Recommended For You

About the Author: PrM 1