10022014Headline:

Truffe Informatiche

Be Sociable, Share!

Al giorno d’oggi i navigatori internet si trovano a fronteggiare tutt’una serie di attacchi alla propria sicurezza ed alla propria buona fede. Non esistono solamente gli hackers che attentano alla sicurezza dei nostri pc esistono anche dei meno evoluti pirati informatici che con trucchi più o meno sofisticati tentano, talvolta riuscendoci, di raggirare la brava gente o qualche incauto navigatore a caccia di soldi facili. Di seguito riporteremo alcune delle più frequenti truffe in informatiche di questi periodo. Alcuni filibustieri della rete mandano delle email da una sito delle poste italiane fasullo, chiedendo urgentemente user e pass per un errore di transazione ed invece si impadroniscono dei dati di accesso al conto corrente per rubare il denaro. Altro tipo di tentativo di furto informatico è la spedizione di una email per la quale un finto agente di banca (solitamente asiatico) vi informa di dover spedire in Europa sul vostro conto bancario un ingente quantitativo di danaro derivante dalla ricezione di un’eredità, garantendovi un grosso guadagno alla fine della transazione. In realtà anche in questa situazione il malvivente vuole solo rubarvi le chiavi d’accesso al conto corrente bancario per poi spostare il vostro danaro con una transazione bancaria. Meno sofisticato invece appare il tentativo di chi vi scrive un messaggio fingendosi medico o operatore umanitario a “caccia” di fondi per missioni nei paesi poveri. In questo caso non vi si richiedono le chiavi elettroniche del conto corrente ma solitamente viene chiesta la spedizione di denaro contante. Differenti ma non meno dannose sono invece le truffe sugli acquisti che possono avere due tipologie. La prima riguarda l’inserimento del numero della Carta di Credito e del rispettivo pin convalidante l’acquisto, il furto di questi dati permette ai pirati informatici di effettuare altri acquisti usando la carta del malcapitato. Il secondo tipo di truffa invece riguarda l’acquisto su un sito di e-commerce fraudolento nel quale il cliente viene ingannato e gli vengono sottratti i soldi per un prodotto in offerta speciale che mai gli arriverà. Insomma on-line è utile diffidare ed accertasi prima di eseguire una transazione monetaria. E’ utile qualora ci sia accorgo di un tentativo di frode avvisare immediatamente le autorità competenti, di regola la polizia postale, in modo che si adoperino per smascherare gli hackers e perseguirli.

fmp

Be Sociable, Share!

Related posts:

What Next?

Related Articles