08302014Headline:

Verona: si dà fuoco, non percepiva stipendio da mesi

Be Sociable, Share!

La crisi economica continua a mietere vittime in tutta la penisola. Accade a Verona, in piazza Bra, di fronte al Municipio, durante una manifestazione organizzata da genitori con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte alle azioni del Tribunale dei Minori.

L’uomo, un marocchino immigrato di 27 anni, lavorava come operaio edile presso un consorzio cooperativo e da ben 4 mesi non percepiva stipendio alcuno. Avrebbe deciso, per ragioni economiche e lavorative, di compiere il gesto estremo. Si è dunque cosparso da capo a piedi di benzina e si è dato fuoco. Tempestivo l’intervento dei carabinieri che sono riusciti a bloccare il fuoco con un drappo dei manifestanti, ed in un secondo momento a recuperare l’accendino che l’uomo avrebbe gettato all’interno della bottiglia qualche istante prima dell’estremo gesto. Avrebbe anche lasciato qualche parola su un pezzo di carta, prima di agire in preda al panico più assoluto : “Pago le , ora non ce la faccio più..”

L’uomo è stato soccorso e portato presso l’ospedale di Borgo Trento, con ustioni sul 100% del corpo.  Al momento le sue condizioni non sono gravi come si era sospettato in un primo momento, ma è stato trasferito presso il reparto di Psichiatria della struttur a ospedaliera che lo ospita.. Il segretario del Pcr Paolo Ferrero dichiara: “Nel paese si moltiplica la disperazione, che coinvolge operai e piccoli imprenditori i quali non sanno come pagare i loro debiti,  la responsabilità di questi gesti sta nelle politiche del governo e delle banche. Le banche, nonostante abbiano avuto grandi prestiti a basso costo dalla Bce, non fanno credito a chi opera nell’economia reale e cerca disperatamente di mantenere l’occupazione. Parallelamente il governo con le sue manovre sta aggravando la recessione e aumentano la disoccupazione, facendo pagare alle fasce più deboli il prezzo della crisi. Tutta la nostra solidarietà e vicinanza al lavoratore edile ricoverato in ospedale a Verona”

La disperazione prende il sopravvento sulla razionalità in un paese in cui si parla troppo e si taglia dove non c’è quasi più nulla da tagliare.

Fausta Canzoneri

Be Sociable, Share!

Related posts:

What Next?

Recent Articles