Vai a…

Direttore Responsabile - Fabrizio Pace



Banner 468x60

Ilmetropolitano.itsu Google+Ilmetropolitano.it on YouTubeRSS Feed

Questura

Ravenna, 36enne tunisino in arresto per spaccio di droga

La Polizia di Stato ha arrestato A.H., cittadino tunisino di 36 anni per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti. Nell’ambito del contrasto allo spaccio di droghe, ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Ravenna al termine di attività d’indagine, hanno proceduto alla perquisizione di un’abitazione del centro cittadino ove si riteneva

Reggio Calabria, 28enne pluripregiudicato arrestato per resistenza a P.U. e lesioni personali aggravate

Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato in servizio presso il Posto di Polizia di Arghillà ha arrestato per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate P. B., residente ad Arghillà, pluripregiudicato, già noto alle Forze dell’Ordine. Gli agenti, impegnati nel consueto servizio di controllo del territorio specifico nel quartiere

Perugia, finto avvocato e finto carabiniere tentano raggiro per 4400 € su signora 79enne che non ci casca

Il copione, ancora una volta, prevedeva la telefonata all’utenza domestica e la messinscena del parente trattenuto dai carabinieri a seguito di incidente stradale per la cui liberazione occorre versare ingenti somme di denaro.  Ma questa volta i due truffatori, presentatisi come un sedicente avvocato e, a dargli manforte nel tentativo di avvalorare la versione del

Controlli G7, notificato un provvedimento di foglio di via ad un 30enne residente ad Ascoli Piceno

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, in occasione del Vertice internazionale G7 di Taormina, ieri personale della Polizia Ferroviaria di Villa San Giovanni -Compartimento Polizia Ferroviaria Calabria- diretto dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato, dott.ssa Nicoletta Nigro, ha effettuato numerosi controlli ed

Barriera Milano (To): 42 quadratini di crack occultati nei pantaloni senegalese in arresto

Gli agenti dell’Ufficio Investigativo del Commissariato “Barriera Milano” all’interno di un locale commerciale in corso Giulio Cesare hanno arrestato un uomo per detenzione di sostanza stupefacente. Il soggetto, un cittadino senegalese di 32 anni, è stato trovato in possesso di 42 dosi di crack nascoste nelle tasche dei pantaloni, oltre a quasi 500 euro in

Messina, 5 kg d’erba in auto

Arrestato dalla Polizia sulla A18 5.103 grammi di marijuana in auto, trasportati in un grosso sacco nero e nascosti nel cofano. A trovare la sostanza stupefacente sono stati i poliziotti della Sottosezione Polizia Stradale A/20 di Messina, in servizio sulla A18, direzione Catania- Messina. Lo hanno individuato ieri sera, intorno alle 22.00, ad altezza Scaletta

Reggio Calabria, volanti arrestano 37enne per detenzione ai fini di spaccio di droga

Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio predisposti dal Questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Reggio Calabria, impegnato quotidianamente in attività di controllo del territorio, ha arrestato C.P.R., classe 1980, responsabile del reato di possesso di sostanza stupefacente. L’uomo si trovava

Agrigento: trovato con 500gr di cocaina, Polizia marocchino

Continua incessante l’attività volta al contrasto dello spaccio degli stupefacenti da parte della Squadra Mobile. Nei giorni scorsi, il personale della sezione “Antidroga”, durante un mirato servizio di prevenzione e repressione del fenomeno, ha effettuato una perquisizione in contrada San Benedetto ad Agrigento, presso un immobile nella disponibilità di un cittadino marocchino, trentaduenne M.A.E.Y., all’esito

Operazione “Cloud Atlas”: 380 account di posta elettronica destinatari di materiale pedopornografico. Identificati 3 italiani

Sono 380 gli account, di cui 3 italiani, individuati dal compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni “Veneto” che, inseriti all’interno di diverse mailing list, hanno ricevuto materiale pedopornografico in maniera sistematica e continuativa mediante posta elettronica. L’indagine è stata è stata originata dal rinvenimento di circa 800 immagini e 40 video a carico di

Acireale (Ct): tunisino esibizionista e scatenato, colpisce gli agenti e viene arrestato

Lo scorso 17 maggio agenti del Commissariato di P.S. di Acireale hanno arrestato, per il reato di lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale, il tunisino K.M., cl. 1981, senza fissa dimora, straniero illegale nel territorio italiano e destinatario di più provvedimenti di espulsione. L’uomo è stato notato dai poliziotti in località S. Leonardello, circa

Post più vecchi››