Vai a…



Banner 468x60

Ilmetropolitano.itsu Google+Ilmetropolitano.it on YouTubeRSS Feed

ECONOMIA

Volano le borse di tutta Europa dopo voto francese

Milano 13:15 – Questa mattina, forse grazie all’esito del primo turno delle elezioni presidenziali francesi, le borse di tutto il vecchio continente hanno preso il volo. Coma ci riporta una velina di Ansa.it, a Parigi (Cac 40 +4,3%), a Milano (Ftse Mib +4%) e Madrid (Ibex +3%), mentre si muovono con più cautela Francoforte (+2,34%) e

Eurostat: Italia ancora 2° debito pubblico più alto d’Europa

Eurostat ha certificalo il deficit della spesa pubblica italiana del 2016 uguale al 2,4%. Nell’Eurozona, Francia e Spagna hanno superano la percentuale del 3%, rispettivamente con il 3,4% e il 4,5%. Il debito è stato registrato in 2.217,909 miliardi di euro, pari al 132,6% del Pil. L’Italia  è attulamente il secondo debito pubblico più alto d’Europa dopo la Grecia, 179%.

Turismo: meteo non gela ponte del 25 aprile. Previste 8 mln di presenze

Assoturismo Confesercenti: “Consumi per 740 milioni di euro. In lieve crescita flussi stranieri (+2,3%) e italiani (+1,2%)”  Nord Est e Mezzogiorno le località più gettonate. Cala il centro, pesano ancora effetti terremoto. A Torino, Genova, Trieste, Napoli e Matera prenotate il 90% delle camere disponibili sul web. Il meteo insospettatamente freddo non gela il turismo

Istat: percentuali di produzione che si contraddicono

Roma 11:10 – Secondo i dati dell’Istat, l’indice di produzione industriale a Febbraio di quest’anno torna ad essere positivo. Secondo quanto riportato da velina Ansa.it, l’istituto di statistica annota un’aumento della produzione industriale nel nostro paese pari all’1% in Febbraio 2017 rispetto a gennaio 2017 secondo le statistiche Istat, che mostrano un rimbalzo dopo il risultato

Eurostat, classifica vigneti in UE: al terzo posto Italia. In testa Spagna, segue la Francia

  Eurostat, come ogni anno, attraverso il resoconto “Agriculture, forestry and fishery statistics” fotografa la situazione UE in questi settori. Secondo l’ultimo rapporto statistico relativo ai dati del 2015 su vigneti e produttori di vino, in Unione europea erano 3,2 milioni gli ettari di vigneti produttivi, appartenenti a circa 2,4 diverse imprese viticole, per una

Indici petrolio ed oro in rialzo dopo attacco USA a Siria

Borse/Oro/Petrolio 12:37 – Da questa mattina, dopo le notizie del bombardamento USA in Siria come risposta “adeguata” e “commisurata” ai sospetti non ancora accertati dell’uso di armi chimiche da parte del regime di Assad, le borse hanno cominciato a “tremare” e a far regnare l’incertezza sui mercati portando Londra in blando positivo, +0,1%, Parigi in negativo

Draghi cautelativamente ottimista in merito alla ripresa economica

Francoforte 11:35 – Mario Draghi, Presidente della BCE, bacchetta il “sistema Italia” in merito ai salari ed alla loro “stagnazione” in quanto al di sotto delle medie storiche del nostro paese. Come ci riporta Ansa.it, Draghi precisa che sulla bassa crescita salariale pesa il sottoutilizzo di capacità produttiva e il fatto che in molti Paesi le

Corte dei Conti: economia meno fragile ma costi lavoratori superiori di 10 punti rispetto l’UE

Roma 19:50 – Reso noto oggi il rapporto 2017 sul coordinamento della finanza pubblica della Corte dei Conti. Secondo l’alta corte economica e riportato da RaiNews, “i Paesi appartenenti all’area Euro evidenziano un andamento degli aggregati considerato per molti versi simile a quello italiano. La vera differenza è costituita da una dinamica del prodotto più pronunciata. Il che rende il sentiero

Inflazione: a marzo in frenata, si attesta al +1,4% contro l’1,6% di febbraio

Roma 11:45 – L’Istat, l’istituto nazionale di statistica, ha rilasciato oggi i dati relativi all’andamento dell’inflazione nel nostro paese. La notizia rilanciata da RaiNews, attesta che l’indice inflazionistico di marzo registra un’arresto ed un’iniziale retrocessione. Infatti dopo ben 4 accelerazioni consecutive,a marzo l’inflazione rallenta attestandosi all’1,4% su base annua, un ritmo inferiore rispetto a febbraio quando

Inps: 18 milioni le pensioni erogate con il 63% sotto i 750€

  Roma 12:55 – L’Inps ha rilasciato i primi dati riguardanti le pensioni da inizio 2017. Secondo i dati analizzati in possesso dell’Ente, risultano 18.029.590 pensioni, con “una forte concentrazione nelle classi basse”. Lo rileva l’Inps nel suo ultimo osservatorio, che non include però le gestioni dipendenti pubblici ed ex Enpals. Il 63,1% delle pensioni

Tari ecco come ottenere delle “riduzioni”

Tasse 15:45 – La Tari, quella tassa comunale sui rifiuti che molti pagano ma che in molte parti del nostro paese non corrisponde al dovuto servizio di rimozione dell’immondizia, potrebbe essere pagata in minima parte ecco come. Secondo quanto riportato da Quifinanza.it, non tutti sanno che è possibile chiedere uno sconto dell’80% sulla Tarise il servizio

Borsa: Piazza Affari chiude con un leggero rialzo

Chiusura in positivo per la Borsa di Milano. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,10% a 20.188 punti, mentre il Ftse All Share è salito dello 0,14% a 22.269 punti. Bene Stmicroelectronics (+4,30%) e Italgas (+3,59%), in controtendenza Buzzi Unicem (-1,59%) e Unipolsai (-1,45%).

Post più vecchi››