Vai a…

Direttore Responsabile: Fabrizio Pace

Ilmetropolitano.itsu Google+Ilmetropolitano.it on YouTubeRSS Feed

ECONOMIA

Fmi su crescita Italia: vanno risolti i problemi delle banche

16 gennaio 2017 – Stime di crescita del Pil italiano in calo secondo il Fondo Monetario Internazionale che prevede per quest’anno sarà registrata una crescita dello 0,7% rispetto allo 0,9%, della proiezione fatta a ottobre. L’Italia “deve risolvere i problemi delle banche” e procedere con le riforme strutturali iniziate con il governo Renzi. Queste le

Economia, 20% italiani detiene il 70% della ricchezza nazionale

22.20 –  Gli italiani che sono ricchi sempre più ricchi  lo sono sempre di più oggi mentre i poveri si sono ulteriormente impoveriti. La forbice delle diseguagliazne sociali è sempre più ampia in Italia, nonostante la crisi della fine economica, dicono, sia dietro l’angolo, il rapporto Oxfam “Un ‘ Economia per il 99%” sulla distribuzione della

Industria: Coldiretti, salvata dal Natale con +5,4% alimentare

A spingere la produzione industriale è l’alimentare che fa registrare un balzo record del 5,4% rispetto allo scorso anno grazie alle festività di Natale, con le spese a tavola che rappresentano la principale componente del budget delle famiglie. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare i dati Istat sulla produzione dell’industria a novembre 2016 che

L’Italia perda la sua ultima A nel rating internazionale

Canada 13/01/2017 22:15 – Ennesima doccia fredda per il nostro paese, o meglio per la considerazione economico/politica del nostro paese. Come riferisce Ansa, la DBRS, società di rating canadese, nonché unico organo a mantenere un giudizio positivo sul nostro paese ha declassato l’indice da A a BBB con outlook stabile.  Il giudizio è stato espresso

Confesercenti, nuove partite Iva: a novembre -10,6% rispetto a stesso periodo 2015

In diminuzione anche le adesioni al regime forfettario “A novembre 2016 sono state aperte 34.732 nuove partite Iva con una flessione, rispetto allo stesso mese del 2015, del 10,6%“. Lo rende noto il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia. “La distribuzione per natura giuridica – spiega il Dipartimento – mostra che il 65,6% delle aperture di partita Iva è

CGIA, nel 2017 meno tasse, più lavoro ma crisi ancora lunga

Dal punto di vista economico, fa sapere l’Ufficio studi della CGIA, il 2017 sarà per il nostro Paese un anno in chiaroscuro. Al netto di eventuali manovre correttive, la pressione fiscale è destinata a scendere di 0,3 punti percentuali (attestandosi così al 42,3 per cento) (vedi Tab. 1), il Pil dovrebbe aumentare di circa un punto,

Ford investe in Michigan annullando progetto in Messico da 1,6 miliardi

03 gennaio 2017 – Ford ha annunciato l’intenzione di annullare il progetto di realizzare un impianto produttivo in Messico, nell’area di San Luis Potosi, dopo che Donald Trump ha criticato GM, accusata di importare negli Stati Uniti modelli prodotti in Messico. Quest’accusa è stata smentita dal gruppo che ha evidenziato come si tratti di poche unità, mentre il grosso è realizzato negli

“L’Italia potrebbe abbandonare l’€”: troppi rincari

A sostenerlo a 15 anni dall’addio alla lira non è un politico bensì il presidente dell’istituto tedesco di ricerca economica (Ifo) Clemens Fuest “L’Italia potrebbe uscire dalla zona euro”: a sostenerlo a 15 anni dall’addio alla lira non è un politico bensì il presidente dell’istituto tedesco di ricerca economica (Ifo) Clemens Fuest. Secondo il presidente

Borsa, nel 2016 Piazza Affari ha perso il 9,68%

16.30 –  Per la Borsa di Milano il 2016 è stato un anno impegnativo. Molte le vicende che hanno condizionato i mercati: dall’ elezione di Trump, alla Brexit, al soccorso pubblico al Monte dei Paschi di Siena e alle dimissioni di Matteo Renzi, il tutto ha influito facendo registrare il segno negativo.  Con questo non felice

UE: Coldiretti, con sanzioni a Russia made in Italy ha perso 10 mld

La guerra commerciale scatenata dalle sanzioni ha fatto scendere le esportazioni del Made in Italy in Russia al minimo da almeno un decennio con una perdita complessiva stimata ormai in oltre 10 miliardi da quanto il Paese di Putin ha deciso le contromisure a partire dall’embargo totale nei confronti di importanti prodotti agroalimentari. È quanto

Post più vecchi››