Vai a…

Direttore Responsabile - Fabrizio Pace



Banner 468x60

Ilmetropolitano.itsu Google+Ilmetropolitano.it on YouTubeRSS Feed

Salute

Difficoltà nel perdere peso? Tutta colpa del nostro cervello

L’estate si avvicina e il timore di non superare la prova costume, anche. Dopo aver visto come l’insonnia sia un elemento chiave nei casi di obesità (https://www.ilmetropolitano.it/2017/05/24/obesita-insonnia-stress-le-maggiori-cause/), adesso un studio condotto nel Regno Unito, presso l’Università di Cambridge, sosterrebbe che il primo nemico per la nostra dieta alimentare e quindi al nostro dimagrimento, è il cervello. Nonostante

Obesità

Obesità: insonnia da stress tra le maggiori cause

Un tempo l’aumento di peso veniva associato anche alle troppe ore passate a letto a dormire, ma adesso uno studio scientifico svedese è pronto ad affermare e provare il contrario. Secondo un recente studio condotto presso l’Università di Uppsala, dormire troppo poco (quindi soffrire di insonnia) favorirebbe l’aumento di peso e comportandone l’obesità. Infatti, i

Elogio del basilico: antidolorifico per eccellenza aiuta la circolazione sanguigna

Direttamente dalla natura arrivano alcune risposte alla domanda di salute che spesso vengono confortate anche dagli studi della medicina. Esistono, infatti, piante che utilizzate nelle cucine o nelle tradizioni mediche di alcuni paesi anche da migliaia di anni, possono apportare benefici sufficientemente conclamati anche a livello della ricerca scientifica. Questa volta, Giovanni D’Agata, presidente dello

Il sale ‘fa dimagrire’. A dirlo è la scienza

Il primo alimento bandito dalle diete elaborate per dimagrire è il sale. Infatti, il sale rientra tra i condimenti da eliminare affinché la dieta per dimagrire vada a buon fine. Eppure, secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università Vanderbilt, il sale sarebbe d’aiuto nel contribuire alla perdita di peso. Pare, infatti, che se assunto in

Tre tazzine di caffè espresso al giorno contro il cancro alla prostata

Una nuova ricerca italiana afferma che consumarlo così si riduce di oltre il 50% il rischio  Noi italiani non sappiamo proprio rinuniciare alla tazzina di caffè quotidiana, che oltre ad essere un’abitudine sociale consolidata e per la gran parte insostituibile, porterebbe anche ad effetti benefici sulla nostra salute, secondo una ricerca pubblicata sull’autorevole rivista scientifica

L’auto, un formidabile terreno fertile per i batteri

Ci sono più germi e batteri in un veicolo che sulla tazza del wc Trascorriamo la vita cercando di proteggere noi stessi dai germi, pulendo la cucina e il bagno in maniera regolare, lavandoci le mani prima di mangiare ed evitando di toccare le cose sporche. Ma c’è un luogo davvero insospettabile, che è più

Cibi light: studio americano sostiene che potrebbero far ingrassare, favorire infiammazione cerebrale e problemi metabolici

Uno studio americano smentirebbe i fautori di una dieta a base di cibi cosiddetti “light” o low fat. Sono, ormai, almeno tre decenni, che tante aziende, anche tra le multinazionali dell’alimentare,  hanno scelto di lanciare questo tipo di prodotti decantandone il loro basso contenuto calorico e talvolta accentuando un loro presunto ruolo nel controllo del

Ogni anno 6 milioni di morti per il tabacco. I non fumatori europei che perdono la vita ogni anno sono 19mila

Ogni sei secondi muore un fumatore, in confronto più morti di HIV/AIDS, malaria e tubercolosi messi insieme! Ogni anno vengono fumate sei mila miliardi di sigarette nel mondo. Solo un’azione drastica potrebbe arginare questa tendenza irreversibile. Una potrebbe essere quella d’imporre livelli di tasse adeguate su sigarette e altri prodotti del tabacco. Di fatto troppo

Rumore eccessivo dannoso per bimbi

In Svizzera esiste una Commissione Federale per la lotta contro il rumore che invita genitori e operatori a proteggere le orecchie dei più piccoli. In Italia poca attenzione al problema. Lo Sportello dei Diritti: occorre agire Un problema estremamente sottovalutato nel Nostro Paese quello del rumore e delle conseguenze sulla salute, specie dei più piccoli.

Frutta antidepressivo naturale. Lo dice uno studio spagnolo

Mangiare frutta e verdura quotidianamente ed in modo abbondante potrebbe aiutarci a combattere quello che è stato da alcuni sociologi definito come il male del terzo millennio, la depressione. Ad evidenziarlo, i risultati emersi da una recente ricerca condotta dalla University of Las Palmas de Gran Canaria. Non un’indagine qualsiasi, ma uno studio condotto su

Non dare mai ai bambini il tablet prima di farli andare a dormire.

 Uno studio britannico afferma che i più piccoli perdono più di 15 minuti di sonno per ogni ora di utilizzo L’utilizzo di tablet e smarthpone anche tra i bambini in tenerissima età è un fenomeno diffusissimo ed in crescita vorticosa, tanto che sono molteplici le ricerche che stanno focalizzando l’attenzione sui probabili effetti collaterali – nei

Un mega-studio sull’acido acetilsalicilico (aspirina) conferma una diminuzione dei rischi tumore

USA 21:00 – Grandi novità in merito alla salute ed alla prevenzione delle malattie oncologiche. Secondo una ricerca o meglio un nuovo mega-studio americano realizzato su piu’ di 130.000 individui seguiti per 32 anni, l’acido acetilsalicilico (comunemente conosciuto col nome di aspirina) oltre che ad essere un’ottimo antinfiammatorio, antipiretico e fluidificante del sangue, aiuterebbe a far

Malattia di Alzheimer: nuove scoperte da ricerca italiana

Roma 13:00 – Nuova scoperta da mettere all’occhiello della ricerca italiana in merito alla malattia di Alzheimer. Secondo uno studio italiano pubblicato su Nature Communications, e rilanciato da TgCom24, l’origine dell’Alzheimer: non è nell’area del cervello associata alla memoria ma all’origine della malattia ci sarebbe la morte dei neuroni nell’area collegata anche ai disturbi d’umore. La ricerca, coordinata da

Tessuto cardiaco tratto dagli spinaci, team del Massachussetts conferma riuscita esperimento

E’ stato condotto da un team di ricerca nei laboratori del Worcester Polytechnic Institute (Massachusetts) un primo esperimento del tutto innovativo per il campo medico. Si tratta, infatti, di un tentativo di costruzione per un tessuto compatibile con quello cardiaco. Il team ha fondato i test partendo dalle foglie degli spinaci, per arrivare a spogliarne l’impalcatura

Tumore: diminuiscono i decessi in Italia

Per la prima volta diminuiscono in Italia i decessi per tumore: 1.134 morti in meno registrate nel 2013 (176.217) rispetto al 2012 (177.351), stando agli ultimi dati a disposizione. Migliore adesione ai programmi di screening, efficacia delle campagne di prevenzione e nuove armi stanno evidenziando risultati significativi. Passi in avanti ottenuti anche grazie all’oncologia di

Post più vecchi››