Vai a…

Direttore Responsabile - Fabrizio Pace



Banner 468x60

Ilmetropolitano.itsu Google+Ilmetropolitano.it on YouTubeRSS Feed

Il racconto dell’uomo qualunque

Oratorio

Durante la settimana,  Angelica e Paolino si incontrarono tutti i pomeriggi alla stalla di Nino. Paolino spiegava ad Angelica alcune materie, in vista del suo ultimo anno al liceo, ma prepararono anche il tabellone delle attività da tenere per la stagione dell’oratorio. Tenevano molto a quella attività, da quando il Parroco, ebbe la felice intuizione

Gina

La sera di mercoledì 18 settembre, dopo la festa di Madonna, il parroco chiamò Angelica e Paolino per informarli che si era spesso lamentato in curia di non farcela più, data l’età avanzata, e che anche quei due ragazzi da soli non bastavano a far fronte alle esigenze dell’oratorio. Per questo motivo, quella mattina, era

L’abito nuovo

Paolino doveva studiare, doveva studiare e diventare un grande avvocato. Doveva studiare per diventare il più bravo avvocato della città, per difendere i coloni, quando avrebbero strappato le terre ai padroni. Nino glielo ripeteva sempre e sembrava sincero, ma in cuor suo pensava che quello era l’unico modo per assicurare un futuro a quel ragazzo

CENTRO STUDI

In attesa che riprendessero lezioni ed esami, Paolino trascorreva le calde giornate di settembre facendo compagnia a Nino. Non era in grado di aiutarlo a causa della malattia che gli rendeva difficile respirare e lo rendeva senza forze, ma gli faceva compagnia, mentre Nino si dedicava alla cura del giardino o delle bestie. Se ne

FESTA “DI MADONNA”

Era sabato 14 settembre 1963, quel giorno il quadro della Madonna della Consolazione sarebbe stato portato, in città, a spalla, sulla imponente e pesantissima vara. La processione sarebbe partita dall’Eremo alle 8 del mattino in punto. Zia Rosa si alzò di buon ora, per unirsi al pellegrinaggio che si recava al Santuario per partecipare all’ultima