Reggina-Pescara: Atzori: «E’ la vittoria dei miei ragazzi»

Le interviste del post-gara al Granillo.

reggina calcioALESSIO CAMPAGNACCI: «Siamo contenti per questi tre punti conquistati perché il Pescara è davvero una buona squadra come l’ha dimostrato nel primo tempo mettendoci in difficoltà con un gioco alto. Nella ripresa è andata meglio ma non è solo merito mio. Il merito è di tutta la squadra. Peccato solo per il gol mancato anche se la cosa importante sono i tre punti. Per quanto mi riguarda Io do ogni settimana il massimo in allenamento, come tutti gli altri miei compagni, e per questo motivo stiamo raccogliendo ciò che facciamo di buono. Dobbiamo continuare sempre così».

Dopo l’attaccante si è presentato il tecnico Gianluca Atzori, pienamente soddisfatto per la vittoria: «Abbiamo meritato di vincere specialmente per tutte le occasioni che abbiamo creato. L’allenatore del Pescara, Di Francesco, ha detto che meritava il pari? Io dico che la Reggina ha conquistato sul campo i tre punti. Di certo il Pescara è stata la squadra che più ci ha messo in difficoltà tra quelle che sono fin qui venute al Granillo. La mia squadra con questa vittoria ha dimostrato di avere carattere come l’aveva già fatto nelle partite di Frosinone e Bergamo. Nel primo tempo ho schierato Missiroli e Barillà come trequartisti dietro Bonazzoli. Si sono comportati bene, ma Emiliano è rimasto troppo solo. Nel secondo tempo con Campagnacci è andata meglio lì davanti e abbiamo costruito la vittoria. Il tecnico della Reggina preferisce ancora non guardare l’ottima posizione raggiunta in classifica perché ritiene che «i ragazzi hanno ancora bisogno di crescere e di esprimersi al meglio senza lasciarsi prendere da facili entusiasmi». L’allenatore conclude dicendo che «il risultato di questa nona giornata è solo frutto dell’impegno dei ragazzi che hanno dimostrato nei soli due allenamenti che hanno preceduto questa gara, quindi bravi loro».

Antonella Pirrotta

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano