Sport acquatici - Ilmetropolitano.it

Sport acquatici

Ancora dei grandi piazzamenti per la Paideia nell’ultima stagione. La società del presidente Calabrò conferma la sua leadership provinciale dopo l’ennesima grande annata dei suoi atleti:” Siamo contenti ed orgogliosi per quello che stiamo facendo- dice Giuseppe Gangemi, uno degli uomini di fiducia di Pino Calabrò e responsabile della Scuola Nuoto- è da quattro anni che stiamo cogliendo i frutti di un lavoro cominciato nel 2000 quando abbiamo cominciato l’attività qui al Parco. Lavorare in questa struttura ed avere alle spalle una struttura dirigenziale competente ed appassionata che ha permesso a questa squadra di raggiungere risultati impensabili.”. La Paideia continua a sfornare talenti:” nei nostri ranghi, ci sono tanti ragazzi dalle grandi prospettive sui quali crediamo molto. I due allenatori Nino Praticò e Diego Santoro stanno facendo un grande lavoro su questo gruppo che continua a dare risposte eccellenti.”. I metodi Paideia sono efficaci tanto da mandare due atleti alle finali nazionali assoluti: “Questa stagione, Giulio Cavalli e Daniele Covelli sono riusciti a qualificarsi per la massima competizione nazionale dove si sono confrontati con il gotha del nuoto italiano. Questo risultato è stato il premio dei sacrifici fatti da questi ragazzi ed un altro grande motivo di soddisfazione per la PAideia che ha sempre creduto tantissimo nelle loro potenzialità.” Giovani campioni, atleti juniores in rampa di lancio ma anche un grande ed intensa attività con i piccolissimi:” La Scuola Nuoto è il nostro fiore all’occhiello. Ogni anno aumenta il numero dei tesserati e di coloro che si stanno avvicinando alla nostra realtà; cerchiamo di coinvolgere i bambini con tante attività collaterali dove sono presenti anche i genitori; ormai la PAideia è diventata una grande famiglia dove tutti si sentono partecipi.”. Come si costruisce un nuotatore: “Seguendo passo passo i suoi progressi tecnici, monitorando la crescita fisica e cercando di farlo sentire sempre parte importante del gruppo. Il nuoto non attira come altri sport come possono essere il calcio o il basket. Gli istruttori hanno il difficile compito di tenere vivo l’interesse degli atleti cercando di fargli capire l’utilità ed i benefici che porta all’uomo questa disciplina sportiva.” La Paideia non si vuole fermare:”Abbiamo ancora grandi obiettivi per le prossime stagioni e siamo pronti per un’annata in cui i nostri atleti cercheranno di confermare la loro pericolosità soprattutto in ambito regionale ma, come detto, anche l’elite del nuoto italiano sta cominciando a conoscere la Paideia ed i suoi potenziali campioni.”. L’ultima novità, la nascita della Paideia ASI:” Grazie ai contatti con Tito Scopelli e girella, abbiamo creato una selezione di atleti che si sono affiliati a questa importante struttura. E’ un altro motivo di orgoglio che siamo stati i primi in Calabria ad aderire ad un’iniziativa che porta avanti da anni un progetto sportivo importante.”

Giuseppe Dattola

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola