Fiom e Cgil scioperano per difendere i diritti del lavoro e del lavoratore

Roma – Fiom (Federazione Impiegati Operai Metallurgici) e Cgil si riuniscono presso Piazza San Giovanni per difendere i diritti del lavoro e del lavoratore. La cifra degli affluenti in piazza non è stata definita <<Le strade sono piene, – dice il segretario generale della Fiom – contateci voi!>>. Il corteo non è degenarato in atti di violenza, come si temeva il giorno della vigilia. Epifani – segretario generale della Cgil dichiara:  << In assenza di risposte, dopo la manifestazione fissata per il 27 novembre, continueremo la nostra  iniziativa anche con lo sciopero generale, è una delle armi che può essere utilizzata anche se non l’unica>> sostenendo quindi  che  la politica economica  debba radicalmente cambiare, perchè, questa – ribadisce – continua ad umiliare il paese. Il numero  uno della Cgil   ricorda  inoltre il valore  degli accordi fatti dalla Fiom che mirano  a salvare il lavoro  i diritti e l’occupazione . Presente in piazza anche Pierluigi Bersani <<Quella che si è fatta sentire oggi in piazza, è una voce che va ascoltata >>. Forti critiche dal governo , negativo giudizio del ministro del lavoro  Sacconi :<<A Roma abbiamo visto un’Italia inadatta a governare>> . Quella di oggi – dice – è un’Italia  minoritaria che tale deve rimanere >>

Ida Pangallo

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano