Halloween e l’Italia

I Celti credevano che alla vigilia di ogni nuovo anno (31 Ottobre) Samhain, Signore della Morte, Principe delle Tenebre, chiamasse a sè tutti gli spiriti dei morti, permettendo al mondo degli spiriti di unirsi al mondo dei viventi, Da questa leggenda ha origine la famosa festa di Halloween nata nei paesi dove vissero i  Celti: Scozia,Irlanda,Galles ed esportato in America dagli immigranti. Il termine ha origine dall’espressione “All Hallows Eve ” la vigilia di ogni Santi, 1° Novembre. Anche se la festa non è cattolica nè fa parte della nostra tradizione , in Italia ultimamente si è soliti celebrarla.Viene  interpretata  come una variante del carnevale: invece di personaggi come Arlecchino o Pulcinella si  interpretano  Dracula o Zombie che si rifanno alla tradizione anglosassone. Quest’anno la festa in Italia è stata celebrata da ben dieci  milioni di persone, di cui l’ottanta per cento è rappresentato da bambini e adolescenti. Per festeggiare questa magica e inquietante notte  non si è badato a spesse  quest’anno, neppure nel nostro paese: Tra zucche, costumi, trucchi e dolcetti il giro d’affari è davvero consistente. 110 milioni  sono stati spesi e in allestimenti di punti vendita e centri commerciali,110 milioni in costumi ed accessori, 50 tra zucche di plastica e vari soprammobili… Per le strade italiane molti sono i bambini e gli adolescenti travestiti, ma non sono solo questi ultimi a gioire di questa festa: anche gli adulti usano festeggiare spesso in locali ove si organizzano numerose feste a tema 150 milioni sono stati spesi n  Italia per l’organizzazione di feste meravigliose con decorazioni e scenografie uniche. Da Milano a Roma molti ristoranti si sono poi  attrezzati per offrire una serata di intrattenimento insolito per chi desidera festeggiare in maniera diversa la sera del 31 ottobre,infatti ai clienti  è stato chiesto di risolvere un delitto , riproposto ad arte dai ristoratori.per un ammontare complessivo di un giro di affari  420 milioni  in totale ! Insomma molte le novità  per rendere questa notte sempre più tenebrosa e macabra, ricordando che il celebrare questa festa deve rimanere un puro fatto ludìco e non trasformarsi, come spesso accade negli Stati Uniti,  in un’occasione per la riunione di sette e la messa in atto di riti satanici,rievocazione di morti o quant’altro.

Ida Pangallo

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano