Il progetto definitivo della Fiera di Arghillà si incrocia con la nuova legge sul “Sistema Fieristico Regionale” - Ilmetropolitano.it

Il progetto definitivo della Fiera di Arghillà si incrocia con la nuova legge sul “Sistema Fieristico Regionale”

Regione Calabria“Nel momento in cui in seno alla  Commissione Bilancio ed Attività Produttive del Consiglio Regionale ci accingiamo ad esaminare la proposta di legge mirata a definire il nuovo ordinamento del Sistema Fieristico della Regione Calabria, l’approvazione da parte della Giunta Comunale  del progetto definitivo, con relativo quadro economico-finanziario, della nuova Fiera di Arghillà assume una valenza strategica, nel quadro del futuro sviluppo del sistema economico reggino e calabrese”. E’ quanto afferma il consigliere regionale Candeloro Imbalzano (Lista  Scopelliti Presidente). “Per anni, continua Imbalzano, nella qualità di Assessore Comunale  alle Fiere e Mercati  nelle Giunte Scopelliti, abbiamo con convinzione sostenuto la fondamentale necessità, per  un territorio  come quello reggino situato  al centro geografico del Mediterraneo, di un quartiere fieristico capace di dare all’imprenditoria del nostro territorio e dell’intera Area dello Stretto quegli impulsi e quegli stimoli positivi di cui aveva ed oggi, a maggior ragione, ha assoluto bisogno”. “E la migliore dimostrazione di questo assunto, aggiunge il consigliere regionale Imbalzano, l’abbiamo potuta constatare in sede di approfondimento dei punti di forza che la Città di Reggio poteva offrire in vista di EXPO 2015, quando nel confronto col il Top Mananegement  della prossima Esposizione Universale di Milano,   la prospettiva di poter fruire di una nuova Fiera, a maggior ragione progettata da una vera  istituzione, nel settore,  come l’arch. Vittorio Gregotti, ottimamente supportato in loco dall’ingegnere reggino Michele Polimeni, ha facilitato, unitamente ai preziosi beni culturali posseduti dalla nostra città, la stipula di quel Protocollo d’intesa, siglato a Reggio tra i rispettivi Sindaci Giuseppe Scopelliti e Letizia Moratti “. “E proprio in vista della costruzione della  nuova struttura fieristica, già finanziata con fondi del Decreto Reggio e della quale si era già approvato il progetto preliminare, ci  venne  prospettata la concreta possibilità di delocalizzare a Reggio, in corrispondenza di EXPO 2015, importanti eventi fieristici, normalmente organizzati presso la  Fiera  di Milano- Rho”. “Il nuovo sito,  una volta completato, prosegue  Imbalzano, non solo contribuirà a superare l’isolamento di una delle aree più marginalizzate della città, nonostante le numerose opere pubbliche ivi costruite in questi anni, ma, siamo certi, sarà in grado di creare  proficue sinergie con la stessa Fiera di Messina, con la possibilità di diventare la Fiera Internazionale dello Stretto e sicuro punto di riferimento per i Paesi dell’intero Mediterraneo”.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano