L’Olympia Basket Reggio Calabria perde contro la Basilia Potenza 52 a 56

Un altro stop per le ragazze dell’Olympia Basket Reggio Calabria. Questa volta è la Basilia Potenza che vince di misura sulle reggine per 56 a 52. Una partita in salita per l’Olympia a partire dal primo quarto. Le ragazze del trio Melara-Rossi-Arcudi, riescono a contenere bene le “potentine” e con l’ingresso della Melissari, una tra le più forti playmaker del campionato e oggi stranamente collocata in panchina dal coach all’inizio partita, riescono anche ad andare in vantaggio, anche se il primo quarto si chiude con il punteggio di 10 a 12 per la Basilia. Il secondo quarto si apre con le ragazze del Potenza sempre più inarrestabili e nulla può la buona prestazione della Gaeta e anche quella della new entry in casa Olympia, Jessica Bassano, infatti il tempo si chiude sul punteggio di 24 a 32 per le potentine. Il terzo quarto vede protagoniste in casa Olympia le incontenibili Melissari e Certomà anche se non basta per chiudere in vantaggio. Anche il terzo quarto si chiude sul punteggio di 33 a 46 per il Basilia Potenza. L’ultimo quarto invece è tutta un’altra partita. Le reggine ci credono. Più volte arrivano a -4 punti di distacco dalle avversarie, qualche errore in meno sotto canestro e un pizzico di fortuna avrebbe visto vincitrici le ragazze dell’Olympia. La partita si chiude sul punteggio di 52 a 56, ma le ragazze della Basilia Potenza hanno davvero sudato per poter portare a casa i due punti. “Sono sempre più convinto che la squadra c’è – questo il commento a caldo del presidente Melissari –  purtroppo devo registrare, ancora una volta, che dalla panchina non arrivano le istruzioni necessarie a superare i 53 punti in attacco. Mi meraviglio come dei tecnici di alto livello, come lo sono questi dell’Olympia, a volte non riescano a leggere la partita in modo perfetto. Mi riferisco ad esempio ad un cambio di scelte difensive, al fatto che non viene utilizzato il pressing che dovrebbe essere un’arma vincente, soprattuto per le giovanissime. Abbiamo concesso troppo all’avversario oggi. Poi altro dubbio è il perchè le “colonne” della squadra, come la Melissari e la Certomà , vengono tenute in panchina dal primo munito e dunque vengono penalizzate nel gioco . Altra cosa che non ho condiviso questa sera è la panchina corta ovvero il fatto che non giocano tutte le ragazze e molte di loro, soprattutto le più giovani, che porterebbero respiro e punti alla squadra, iniziano e finiscono il match sempre in panchina – ha concluso Melissari”. Il prossimo turno, l’11 novembre alle 19, vedrà l’Olympia Basket Reggio Calabria impegnata in trasferta contro il Centro Diana Maddaloni. Per rivedere l’incontro in live streaming on demand basta collegarsi al sito web www.olympiabasketrc.it.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano