Dominic Adiyiah

Torna alla vittoria la Reggina di mister Atzori che, dopo le tre sconfitte rimediate contro Novara, Varese e Albinoleffe, finalmente ritrova il sorriso contro il Grosseto. Vittoria arrivata dopo una partita molto combattuta, decisa dal primo goal in campionato di Dominic Adiyiah, al quale, dedichiamo l’odierno numero di “conosciamoli meglio”.  Adiyiah, nasce ad Accra, in Ghana, il 29 novembre 1989. Attaccante molto pericoloso, con il suo metro e 72 per 70 kili, fa della velocità e dell’esplosività la sua arma forte. Adiyiah, muove i primi passi della sua carriera calcistica proprio in Ghana dove, dal 2000 al 2006, milita nelle giovanili della Feyenoord Academy squadra fondata come si intuisce dal nome, dall’omonima compagine olandese. Nella stagione 2007/2008 si è trasferito all’Heart of Lions, dove ha segnato undici reti ed è entrato nell’All Stars del campionato. Nello stesso anno è stato nominato calciatore dell’anno del campionato. Nella stagione successiva, 2008/2009, passa al Fredrikstad, squadra militante nel massimo campionato norvegese, collezionando otto presenze senza mettere a segno reti. Ha debuttato con il Fredrikstad il 30 agosto 2008 contro l’Aalesund. Il 6 agosto 2009 ha esordito in UEFA Europa League nella partita di ritorno del terzo turno preliminare contro il Lech Poznań, squadra che come sappiamo ha eliminato la Juventus nell’Europa League di quest’anno. Grazie alle ottime prestazioni e alle indubbie qualità, Adiyiah si fa notare dal CT della nazionale ghanese under 20 che lo convoca per il mondiale del 2009. Dominic diventa senza dubbio il protagonista principale della manifestazione, vincendo dopo i calci di rigore contro il Brasile, l’ambito titolo mettendo a segno 8 gol in 7 partite vincendo il titolo di capocannoniere e di miglior giocatore della manifestazione. Il 18 novembre 2009 esordisce nella Nazionale maggiore ghanese disputando il primo tempo della gara amichevole contro l’Angola. La stagione successiva è senz’altro fondamentale per la carriera del giovane Ghanese: Il 31 ottobre 2009 infatti, Adriano Galliani direttore generale del Milan, annuncia di aver raggiunto l’accordo con il Fredrikstad per il passaggio al Milan di Adiyiah a partire da gennaio 2010. Il giocatore ghanese, pagato 1,4 milioni di euro, ha cominciato ad allenarsi con i nuovi compagni nel mese di novembre prima di essere tesserato alla riapertura del calciomercato il 2 gennaio 2010 in quanto extracomunitario. Nei 5 mesi trascorsi in rossonero non ha disputato alcuna gara ufficiale con la prima squadra, mentre è stato impiegato in alcune occasioni con la formazione Primavera. Nel mese di dicembre 2009 viene convocato dal CT della Nazionale ghanese Milovan Rajevac per la Coppa d’Africa 2010. Durante il torneo svoltosi in Angola, Dominic ha disputato 2 partite: la prima nella fase a gironi contro il Burkina Faso, subentrando al 78º minuto a Matthew Amoah, e gli ultimi minuti della finale persa contro l’Egitto, dove ha sostituito Asamoah Gyan all’87º minuto di gioco.Il 29 maggio 2010 è stato ufficialmente inserito tra i 23 convocati del Ghana per il Mondiale 2010 in Sudafrica. Nel torneo ha collezionato due presenze, subentrando in entrambe le occasioni a partita in corso, e ha sbagliato uno dei due calci di rigore che sono costati l’eliminazione ai quarti di finale contro l’Uruguay. Il ragazzo ha moltissima qualità ed il Milan lo sa bene. Decide così di mandare Adiyiah a fare esperienza altrove. Il 25 agosto 2010 il giocatore ghanese passa in prestito in Serie B alla Reggina. Dominica, esordisce in maglia amaranto il 28 agosto 2010 nella seconda giornata di andata del campionato di Serie B in Siena-Reggina 2-1, subentrando a Francesco Zizzari al 77º minuto di gioco. Il 27 ottobre 2010 mette a segno il suo primo gol ufficiale nei tempi supplementari della gara di Coppa Italia contro il Frosinone, fissando il risultato sul 2-4 per la squadra calabrese. L’11 dicembre 2010 ha realizzato, come detto in precedenza, la sua prima rete in campionato, in occasione di Reggina-Grosseto 1-0. Adiyiah ha mostrato certamente di essere un ottimo elemento, e questo mister Atzori lo sa benissimo essendo lui il primo sostenitore del ragazzo. Con la pesante assenza di Bonazzoli, la Reggina ha un disperato bisogno di un attaccante che veda la porta e che, in qualche modo, sopperisca all’assenza del bomber amaranto. Potrà essere proprio Adiyiah l’uomo che stiamo cercando? Soltanto il tempo ed il campo potranno rispondere a questo quesito.

Danilo Santoro

Recommended For You

About the Author: Danilo Santoro