Gli Italiani si distraggono e la benzina continua a “volare” - Ilmetropolitano.it

Gli Italiani si distraggono e la benzina continua a “volare”

E’ proprio vero, gli italiani sono presi dalle varie vicende politiche, da quelle economiche, dal gossip e non si accorgono che i petrolieri  continuano ad aumentare il prezzo del carburante senza sosta. Il nostro paese è già uno degli stati in cui il costo del carburante  è più alto e questo è dovuto al gran numero di sovra-tasse che lo Stato italiano ha messo durante i periodi passati per far fronte ad emergenze ed a buchi di cassa. Oggi la Benzina Verde ha superato in alcune compagnie 1,5 € per litro: è uno scandalo senza precedenti, l’associazione dei consumatori dovrebbe insorgere ma tutti i cittadini dovrebbero in qualche modo far sentire la  loro voce. Se aumentano i prezzi del carburante  di conseguenza aumenterà tutto ciò che è trasportato usando il carburante, è un triste sillogismo che  i miopi non riesco a scorgere. Negli anni scorsi è stata fatta una feroce campagna pubblicitaria per fare acquistare auto diesel, evidenziando il risparmio sul costo della  benzina  ma  ad oggi il diesel ecologico si è portato nel prezzo quasi alla stregua della verde. Hanno fatto di tutto per diffondere le auto  a gas e a GPL  e nel giro di qualche anno il prezzo del gas  è aumentato  in maniera ingiustificata quasi del 22%. Insomma si tenta di spremere il consumatore in tutti i modi. Anche quando il prezzo al barile rimane invariato, le compagnie petrolifere aumentano il prezzo alla pompa. In pratica ci sono pochi controlli e non costanti. L’ antitrust  dovrebbe vigilare e poi denunziare, lo Stato dovrebbe fare qualcosa  e fermare  questa escalation dei prezzi. Sicuramente, quando verremo fuori da questa crisi globale dell’economia, il prezzo del petrolio continuerà a salire poiché ci sarà più richiesta, sarebbe  quindi opportuno cominciare a porre rimedio ed a proporre soluzioni valide per evitare di far collassare tutto quanto ruota attorno all’oro nero. Dobbiamo diminuire la nostra dipendenza dal petrolio e dai paesi produttori.

Fabrizio Pace

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.