Salvatore Cuffaro è a Rebibbia!

La seconda sezione penale ha confermato la pena a sette anni di reclusione per Salvatore Cuffaro ex   governatore della Regione Sicilia. La condanna gli è stata data per  favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra e violazione del segreto istruttorio. Cuffaro ha atteso il responso della sua sentenza in chiesa dove, riunito con la famiglia, ha pregato a lungo sperando che gli venisse comminata una pena minore. Una volta saputo il verdetto, dopo i primi attimi di stupore e scoramento, ha voluto essere accompagnato in carcere a Rebibbia per  cominciare da subito a scontare quella che sarà la sua condanna. L’ex governatore dice di essere fiducioso nella giustizia e di accettare al momento la sua sentenza con dignità e rispetto per la magistratura in quanto è stato anch’egli uno dello stato. Cuffaro è passato dal  seggio al Senato ad una cella del piano terra nel reparto G12 dove i gli agenti penitenziari lo terranno sotto controllo per  poter evitare gesti dettati dallo stress e dalla depressione. Gli succederà al Senato Maria Pia Castiglione che fa parte del  Pid , Popolari di Italia Domani, gruppo che si è staccato dall’UDC poiché in rotta con  alcune posizione del segretario Casini, di conseguenza gli equilibri parlamentari non saranno alterati.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager