I migliori centrocampisti centrali

Oggi parliamo dei migliori centrocampisti centrali d’Europa. Ovviamente vanno esclusi dalla graduatoria i già citati registi perché, circa un ventennio fa, il Mago Sacchi da Fusignano ha rivoluzionato il Calcio moderno e, grazie al suo 4-4-2 stravincente, il regista è andato sempre più in via d’estinzione ed è nato il centrale di calcio. Ed il mondo del Pallone attuale offre una serie d’interpreti di alto livello. due  dei quali provengono dall’Inghilterra e si chiamano Gerrard e Lampard. Le stelle di Liverpool e Chelsea hanno pochi eguali nel ruolo e sanno interpretare alla perfezione la mansione di costruttori e, nello stesso tempo, distruttori del gioco anche se i vari commissari tecnici della nazionale inglese hanno avuto difficoltà a farli coesistere. Ma stiamo parlando di due grandi campioni che fanno la differenza nei rispettivi club ed hanno conquistato traguardi importanti in una carriera che ancora può regalare loro ulteriori soddisfazioni. Ci spostiamo a Barcellona dove c’è Iniesta, un giocatore che può essere inserito anche in altri settori ma lo preferiamo quando occupa il centrosinistra del meraviglioso centrocampo a tre della macchina perfetta chiamata Barcellona. Iniesta è decisivo con i suoi inserimenti ed è stato uno dei motivi principali dei grandi successi della formazione catalana e della Nazionale spagnola, di cui è diventato un perno insostituibile. A Milano, sponda Inter, c’è Cambiasso, un ragazzo che unisce quantità e qualità come pochi ed ha un perfetto erede nel suo connazionale Mascherano che, a Barcellona, è chiuso dai pupilli della Cantera Xavi-Iniesta-Busquets, ulteriore conferma questa della forza degli azulgrana. Restiamo in Italia e ci spostiamo a Roma dove c’è Daniele De Rossi; il vice-capitano giallorosso è un giocatore completo come pochi che sa come si gioca a centrocampo ed è diventato un Top Five europeo. Le grandi d’Europa gli hanno spesso fatto la corte ma, fino a questo momento, non è stato possibile spostarlo dalla sua capitale. Una menzione va fatta per il rigenerato Felipe Melo della Juventus mentre, oltre De Rossi, il calcio italiano offre i progressi di Cigarini e qualche altro giovane interessante come il sampdoriano Poli. Il centrocampista è un ruolo delicato che ha acquisito grande importanza nel corso degli anni. Nel calcio moderno, non basta avere i piedi buoni, bisogna saper effettuare le classiche due fasi per poter  fare la differenza in quella che rimane la zona nevralgica del campo di gioco.

Giuseppe Dattola