Nuoto: Paideia a Vibo - Ilmetropolitano.it

Nuoto: Paideia a Vibo

Grande successo per la manifestazione di Nuoto organizzata dall’Asi. Il meglio dello sport in vasca calabrese è confluito a Vibo  in una giornata che ha regalato emozioni ai partecipanti ed a coloro che hanno assistito alle gare dagli spalti. Tredici società si sono presentati ai nastri partenza con duecentocinquanta atleti che si sono dati battaglia nelle varie discipline agonistiche. Grande soddisfazione per i vertici regionali dell’Asi rappresentanti dal dirigente nazionale Tino Scopelliti, da un’altra figura importante come Nino Girella; dal presidente provinciale dell’Asi La Rocca e dal responsabile della Pallanuoto Cretella, oltre che dal responsabile del Nuoto calabrese ASI Giuseppe Gangemi. L’Asi ringrazia la città di Vibo e l’assessore La Gamba , il quale ha fatto da perfetto padrone di casa per questa manifestazione. L’ASI è un bacino d’utenza sportivo in grande crescita che dà la possibilità agli atleti non agonistici di poter partecipare a competizioni di grande importanza e di non aver nulla da invidiare a chi invece fa parte del circuito. Lo sport, ed in questo caso, il nuoto si espande ed allarga gli orizzonti con la speranza di trovare in questi contesti dei futuri campioni. E, soprattutto, si diffonde il messaggio positivo del Nuoto, uno sport che dà grande benefici sia fisici che mentali a coloro che lo praticano. Come detto, tante realtà del nuoto calabrese hanno partecipato alla kermesse di Vibo fra le quali c’era anche la Piadeia che ha portato novanta atleti, tutti protagonisti di grandi prestazioni e che hanno chiuso la manifestazione conquistando tanti primi posti e piazzamenti importanti. Felice di questa grande affluenza il presidente della compagine reggina Giuseppe Calabrò che vede raccogliere i frutti fatti dal suo lavoro dato che la Paideia si espande a trecento sessanta gradi ed adesso va all’assalto del nuoto amatoriale grazie alla squadra che fa parte del circuito ASI. Novanta atleti sono tanti e soprattutto i reggini sono riusciti ad unire quantità e qualità perché tutti i prodotti della Paideia hanno avuto un ruolo da protagonista nelle gare. In più, le competizioni ASI danno la possibilità ai tanti prospetti della scuola Nuoto (circa 500, n.d.r.) di avere un’alternativa agonistica se non riusciranno ad entrare nelle selezioni che partecipano ai campionati regionali e nazionali. La Paideia prosegue nella sua opera espansione e conferma di essere ormai una realtà consolidata che sa come portare avanti progetti positivi in un sport difficile come può essere il Nuoto che sicuramente non ha l’appeal del Dio pallone ma che sta cominciando ad allargare il numero dei praticanti in riva allo stretto grazie anche alle imprese della PAideia dell’ultimo lustro.

Giuseppe Dattola

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola