Servizi Segreti: «in arrivo un’ondata di migranti» - Ilmetropolitano.it

Servizi Segreti: «in arrivo un’ondata di migranti»

Dopo le cattive condizioni del mare di questi giorni che hanno fermato gli sbarchi, secondo i Servizi Segreti italiani un’ondata di migranti è in arrivo sulle coste italiane. Si tratterebbe di migranti liberati dalle carceri, su ordine del Rais in persona, e che presto potrebbero essere in viaggio con destinazione Italia e precisamente come prima tappa Lampedusa. A riferire ciò al Copasir, è stato Giorgio Piccirillo, direttore dell’Agenzia informazioni e sicurezza interna (Aisi). Sempre secondo le informazioni in possesso dei Servizi Segreti italiani, gli immigrati potrebbero essere usati da Gheddafi come arma contro i paesi confinanti e vicini per condizionare le scelte stesse dell’occidente. Il numero si aggirerebbe attorno alle 15 mila unità, tutte fermate nelle carceri-lager libiche, create appositamente dai precedenti accordi italo-libici. Perlopiù si tratterebbe di persone provenienti dal Corno d’Africa, dal Ciad e dall’Africa sub sahariana.

Per quanto riguarda la situazione degli immigrati tunisini, sembra che per il momento la situazione sia stata tamponata e il flusso fermato. Secondo il ministro Maroni, il flusso si è arrestato e gli accordi con la Tunisia funzionano. Inoltre è stato annunciato, sempre dal Ministro, che nuove tendopoli non saranno allestite.

La tendopoli piemontese allestita nei giorni scorsi nell’arena rock è stata smontata e dismessa. Tutte le tende e le strutture rimarranno in Piemonte a disposizione di eventuali e nuove emergenze. In Liguria invece scritte contro immigrati sono comparse sui muri della scuola Marco Polo a Genova Quarto, una delle strutture scelte dal Comune per ospitare i nordafricani.

Salvatore Borruto

Recommended For You

About the Author: Salvatore Borruto