Basket calabrese

Un’altra settimana di off-season per il basket calabrese. In questi giorni, le due principali realtà cestistiche stanno cercando di capire quale sarà il loro futuro. Da una parte c’è una Viola che sta cercando di capire se potrà partecipare alla prossima Serie A Dilettanti: il presidente Muscolino ha lavorato tanto in questi giorni con l’obiettivo di rafforzare la compagine societaria, aspetto fondamentale se si vuole salire di categoria. Intanto, si registrano ingressi importanti di uomini con grande esperienza sportiva e di marketing alle spalle. Inoltre è in piedi un discorso con uno sponsor di alto livello che potrebbe accordarsi con la Viola e sostenere una gran parte delle spese previste per la terza serie del basket nazionale. Alla Viola è stato offerto anche un titolo sportivo a costi ragionevoli, quindi ci sono tante possibilità che si stanno valutando ma l’impressione è che la compagine dello stretto possa ripartire dalla Serie A Dilettanti e, in questa settimana, potremmo avere notizie più dettagliate anche perché si deve cominciare a pensare all’area tecnica dato che l’eventuale ripescaggio cambierebbe le regole sui tesseramenti. In Serie B Dilettanti posso essere messi a referto otto atleti senior e due under; in Serie A Dilettanti, gli under diventano cinque con cinque giocatori senior, quindi si dovranno cercare giovani in grado di tenere il campo a questi livelli. A Catanzaro, ancora incertezza anche perché la città del capoluogo ha dovuto risolvere la situazione della squadra di calcio. Dopodichè, si spera che i politici locali possano intervenire per dare una mano ad una realtà cestistica che ha fatto delle ottime cose nell’ultimo decennio ma che, in questo momento, ha bisogno di aiuto dopo le difficoltà degli ultimi anni. Ma il tempo stringe perché entro il 30 Giugno vanno definite tutte le situazioni sia per la Viola che per il Catanzaro. In Serie C Dilettanti, le cinque sorelle calabresi stanno cominciando a preparare la nuova stagione. A Cosenza, si pensa di confermare alcuni protagonisti dell’ottima cavalcata dell’ultima stagione in cui i silani hanno gettato al vento la possibilità di giocarsi la Promozione fino alla fine. A Soverato, si punta ad un salto di qualità confermando la guida tecnica che dovrebbe essere il coach Gioffrè. Rosarno pensa a rafforzare la società anche perché comincia a suonare qualche campanello d’allarme ma, se tutto andrà bene, punterà ancora sui vari Iaria, Rizzieri e Crucitti, punti fermi di una squadra ormai diventata una cliente fissa di questa categoria. Manovre importanti per la neopromossa Vis Reggio Calabria. Dopo la nomina di coach D’Arrigo come allenatore, ecco i primi nomi eccellenti: la dirigenza reggina punta su Di Vico e Pellicanò, due atleti che potrebbero fare la differenza in questa categoria. Il presidente Gemelli punta alla conferma dell’ossatura della squadra che ha centrato il salto di categoria dovendo però fare a meno di Fall e Woomack, due giocatori non tesserabili in quinta serie. L’Audax sta per riportare a casa Canale, Sergi e Nocera ed avrà qualche rinforzo esterno dato che il presidente Vita è in contatto con alcuni importanti piazze del nord che potrebbero mandare in riva allo stretto qualche prospetto del loro vivaio per farsi le ossa. Grandi novità nella serie C Regionale. La Federazione ha stabilito che il numero di Under obbligatori da mettere a referto passa da quattro a due. Se da una parte questa decisione alzerà il tasso di talento delle squadre, dall’altra aumenteranno i costi di gestione perché tesserare atleti senior costa il doppio rispetto a quelli under. Ed in un momento in cui ci sono tante difficoltà nel reperire i fondi necessari per partecipare ai vari campionati, non è stata una notizia che ha fatto piacere a tutte le realtà territoriali alle prese con mille problemi. Intanto, sembrano forti le ambizioni della Nuova Jolly che vorrebbe costruire una squadra per tentare il salto di categoria. Stesso discorso per l’Olympic che potrebbe riportare a casa Pellicanò, reduce da due grandi stagioni a Villa San Giovanni. Si dovrebbe presentare completamente rinnovato, rispetto alla squadra dell’anno passato, l’Aba Frassati che potrebbe riabbracciare coach Surace, il quale punterebbe su una squadra fatta di tanti giovani. A rischio l’iscrizione del Cus Cosenza che potrebbe essere sostituito dal Crotone, mentre è ancora da decifrare il futuro di alcune realtà neopromosse che stanno ancora cercando di capire se hanno la forza economica per poter sostenere un campionato oneroso come la Serie C2 calabrese. Intanto, si registrano grosse difficoltà per il CAP. la gloriosa formazione reggina potrebbero non partecipare al prossimo campionato di Serie C2 a detta delle parole del professore Melara. Anche in questo caso, ci saranno novità nei prossimi giorni. L’estate è cominciata…

Giuseppe Dattola

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola