San Gaetano Catanoso: Patrono della Provincia di Reggio Calabria

La  prestigiosa sede del Palazzo Storico della Provincia di Reggio Calabria da oggi si è arricchita della presenza di una preziosa e significativa nuova opera d’arte. Si tratta del busto bronzeo di San Gaetano Catanoso da Chorio di San Lorenzo, opera collocata di fronte l’ingresso della Sala delle Adunanze, luogo deputato allo svolgimento dei Consigli Provinciali che scandiscono l’operato politico – amministrativo dell’Ente, oggi guidato dal Presidente Giuseppe Raffa. Il busto del Santo è appunto rivolto verso l’Assemblea quasi a voler profondere con il suo sguardo benevolo nei cuori degli amministratori provinciali il giusto animo di chi si ritrova a compiere scelte importanti i cui effetti ricadono sull’intera popolazione provinciale soprattutto a favore di chi è maggiormente bisognoso. La data scelta, quella del 20 settembre, coincide con la ricorrenza delle celebrazioni in onore di San Gaetano Catanoso che è Patrono della Polizia Provinciale. A tal proposito, riecheggiano le parole usate in occasione della celebrazione eucaristica, svoltasi nella prima parte della mattinata, al Santuario del Volto Santo, nella sua omelia da Don Nuccio Cannizzaro, cappellano della Polizia Provinciale “San Gaetano Catanoso sia di ispirazione per i nostri politici affinché siano davvero dalla parte degli ultimi, degli emarginati della nostra provincia come lo è stato lui”. Un primo momento religioso cui è seguita la benedizione di Mons. Vittorio Mondello, Arcivescovo Metropolita della Diocesi Reggio Calabria  – Bova, svoltasi presso la sede storica dell’Ente immediatamente a seguito della scopertura del busto bronzeo del Santo Patrono della Polizia Provinciale. A fare gli onori di casa il Presidente Giuseppe Raffa ed il Presidente del Consiglio Provinciale Antonio Eroi. Ad intervenire per illustrare ai presenti il significato dell’iniziativa voluta dall’Amministrazione Provinciale l’Assessore alla Cultura, Eduardo Lamberti Castronuovo e Pasquale Sapone Sindaco di San Lorenzo, amministrazione comunale che ha inteso offrire il busto bronzeo opera appunto di un artigiano di Chorio paese natale del Santo. Presenti al Palazzo le massime autorità civili, militari e religiose dell’intera Provincia nonché i rappresentanti della fondazione Gaetano Catanoso e dell’ordine religioso fondato proprio da San Gaetano Catanoso, le Suore Veroniche  del Volto Santo, nonché numerosi  parenti del Santo. I presenti, tutti visibilmente emozionati, si sono così dati appuntamento per il prossimo anno quando il 20 settembre ricorrerà ancora la data di celebrazione del Santo che da oggi ufficialmente diviene il Protettore della Provincia di Reggio Calabria. Con l’Amministrazione Provinciale guidata dal Presidente Giuseppe Raffa ha così inizio una tradizione destinata a ripetersi e consolidarsi nel tempo

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano