Si è chiuso l’ultimo fine settimana senza gare ufficiali per le principali formazioni del basket calabrese

BasketSi è chiuso l’ultimo fine settimana senza gare ufficiali per le principali formazioni del basket calabrese. Il prossimo week-end comincerà una lunga stagione con le rappresentanti del movimento regionale pronte a tuffarsi in una nuova ed intensa avventura. La Viola si presenterà per il terzo anno consecutivo ai nastri di parte del campionato di Serie B Nazionale. Dopo una qualificazione ai quarti di finale dei play-off due anni fa e la finale raggiunta nello scorso campionato, l’obiettivo dei ragazzi del presidente Muscolino è quello di salire di categoria. Per raggiungere questo traguardo è stato rafforzato il complesso societario ed è stata allestita una squadra dal grande potenziale che ha uomini e mezzi per poter disputare una grande stagione. La guida tecnica è la stessa (strameritata la conferma di Fantozzi; n.d.r.) ma nuovi eroi sul campo con il fiore all’occhiello Caprari. E’ una Viola strutturalmente diversa che sembra avere più potenziale offensiva rispetto alla passata versione, ma sappiamo benissimo che lo staff tecnico chiederà ai suoi ragazzi soprattutto un gran lavoro in difesa, il fondamentale che ha fatto fare il salto di categoria alla formazione neroarancio nel passato campionato. La Viola , dopo essersi presentata ufficialmente alla città giovedì scorso, ha chiuso la preparazione con la partecipazione al Trofeo Sant’Ambrogio dove si è classificata al secondo posto dopo aver perso la finale con Agrigento. Dopo la due giorni del Pianeta Viola, coach Fantozzi ha visto che Caprari è già in forma mentre si aspetta che gli altri giocatori acquistino ritmo anche perché ormai ci siamo dato che mancano sei giorni all’inizio dei giochi. Nella semifinale di venerdì, la Viola aveva superato agevolmente Matera grazie ad una prova importante di Caprari e del giovane Potì; i reggini hanno dimostrato di essere sulla buona strada nonostante qualche assenza di troppo; in finale, l’avversario è stato quell’Agrigento che aveva superato Capo d’Orlando nella semifinale. Le due formazioni si sono contese il Trofeo ed hanno fatto capire che saranno le due squadre da battere del girone C della Serie B Nazionale. Si comincia anche in Serie C Dilettanti con le cinque sorelle che sono pronte all’esordio stagionale. La Vis  Redel di coach D’Arrigo testerà i suoi progressi con il PAternò, formazione siciliana che ha delle individualità interessante anche se i reggini hanno tanto entusiasmo ed un roster che può fare bene in questa categoria. Esordio importante per l’Audax che se la vedrà con il Ragusa fuori casa in una sfida già vista su questi schermi e che ha tante insidie per la compagine di coach Furfari che comunque è migliorata molto rispetto alla passata versione. La compagine reggina sogna il gran colpo che potrebbe materializzarsi nel nome di Stefano Zampogna, playmaker che sposterebbe sicuramente gli equilibri in questo campionato data l’esperienza ed il pedigrèe cestistico dell’ex regista della Viola di Fantozzi.  L’altra compagine reggina della Nuova Jolly attende il Gravina in una sfida far due compagini esordienti a questi livelli con i ragazzi di coach Ortensi pronti a questa nuova avventura.  Il Rosarno vuole cominciare la stagione con una bella prestazione in quel di Messina anche se i cugini siciliani sono un osso storicamente molto duro da affrontare di fronte al proprio pubblico, intanto è ufficiale il rinnovo di Rizzieri.  Il Soverato attende il Racalmuto, formazione rivelazione della passata stagione che punta a confermarsi dopo aver sorpreso tutti con uno splendido finale nel Maggio Scorso. Il Catanzaro, impegnato nel girone H, se la vedrà contro l’ostico Benevento al PAlaGiovino. Tra qualche settimana aprirà i battenti anche la Serie C regionale con una fase regolare abbreviata a causa della mancanza di squadre ma dovrebbe esserci una successiva appendice ad orologio prima dell’inizio dei play-off. il livello sicuramente sarà differente rispetto a quello degli anni passati anche se c’è qualche competizione che può lasciare un’impronta importante come la Junior Basket Lido, compagine che si candida a ruolo di favorita. Gioiese e Polistena dovrebbero essere le maggiori antagoniste del team giallorosso in una stagione che vedrà l’esordio di nuove realtà che, si spera, possano mantenersi a questi livelli per tante stagioni. Un in bocca al lupo particolare al Soccorso, realtà che rappresenta un intero quartiere reggino e che ha fatto tanti sacrifici per arrivare in Serie C Regionale. Complimenti a Vincenzo Tripodi ed al suo staff che, in cinque anni, hanno raggiunto un rilevante traguardo. Occhio anche al Lamezia che ha confermato l’interessante gruppo che ha ottenuto un gran risultato nella scorsa stagione, mentre non va sottovalutata l’Olympic, compagine che si è mossa molto bene durante l’ultima sessione di mercato.

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola