Nuova Jolly. Prima sconfitta in DNC: vince San Filippo del Mela 82-64 - Ilmetropolitano.it

Nuova Jolly. Prima sconfitta in DNC: vince San Filippo del Mela 82-64

Coach Ortenzi aveva messo in guardia i suoi per l’intera settimana. San Filippo squadra ostica tra le mura amiche impacchetta la prima sconfitta della Nuova Jolly nel torneo di Dnc. Complice l’assenza di Riccardo Costa e una serie di giocatori gravati di falli sin dai primi minuti di gara, la compagine di Ortenzi ha dovuto faticare molto per lunghi tratti del match, rincorrendo gli avversari che hanno sfoderato un Mobilia in giornata di grazia (27 punti per lui alla conta finale). Eppure gli ospiti erano stati avanti nei buoni primi dieci minuti, con un ottimo impatto sulla partita di Caccamo, lanciato nello starting five per la seconda gara consecutiva, e che ha risposto subito presente con 5 punti determinanti per l’avvio. Poi, un po’ i falli, un po’ la serata storta di Ates e German (percentuali basse e polveri bagnate) il confronto ha preso la strada di San Filippo, abile ad attaccare la zona cui si vede costretto Ortenzi per diversi minuti, circa 3/4 di gara.

Nel quarto periodo, e con la Nuova Jolly sotto di dieci, un tecnico fischiato ad Ates intorno a 5 minuti dallo scadere per allontanamento volontario della palla, innervosisce la panchina dei reggini che rimediano le espulsioni di Romana Pirillo e Roberta Vozza e il conseguente allontanamento anche del head coach Ortenzi. Con sei tiri liberi segnati e palla da gestire, la gara si chiude. E terminerà 82-68 in favore del San Filippo, che trova il primo sorriso in campionato. Per la Nj è già tempo di pensare alla prossima sfida con Acireale, altra corazzata del girone.

Al termine della gara l’allenatore della Nuova Jolly Leo Ortenzi ha commentato così l’incontro: “Siamo stati penalizzati dai falli sin dall’inizio e abbiamo perso il nostro playmaker titolare Vozza molto presto, questo indubbiamente ha influito sull’andamento del match. German e Dario Costa hanno fatto punti importanti in fasi calde della sfida, ma non è bastato. E poi non possiamo dimenticare l’assenza di un elemento molto valido come Riccardo Costa. Nonostante ciò fino all’episodio delle due espulsioni siamo rimasti agganciati al match e mi sembra un aspetto positivo su cui lavorare in futuro.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano