Candido: “Dal ministero buone nuove per il polo logistico integrato gioiese”

“Oggi ci portiamo a casa delle rassicurazioni importanti da parte del Ministero”. Questo il primo commento dell’Assessore Provinciale ai Trasporti Mario Candido a margine dell’incontro che lo ha visto partecipe a Roma insieme al Presidente Raffa.“Bene ha fatto il Presidente Raffa a chiedere ed ottenere questo incontro con il Ministero allo Sviluppo Economico che ha la competenza sull’Accordo di Programma Quadro per il Polo Logistico Integrato di Gioia Tauro. Si tratta di argomenti fondamentali che interessano non solo il futuro della Piana ma quello dell’intero sistema dei trasporti provinciale e regionale. I soldi ci sono – chiarisce l‘Assessore Provinciale ai Trasporti Candido –  si tratta di venticinque milioni di euro che saranno disponibili non appena la Regione alabria, stando all’Accordo sottoscritto dallo stesso Governatore Scopelliti, completerà il 35% delle opere previste”.“Non possiamo pertanto che essere fiduciosi ed ottimisti sul futuro del Polo Logistico Integrato di Gioia Tauro. Conserviamo però uno sguardo serio e preoccupato, soprattutto dal punto di vista occupazionale, per quanto afferisce alla situazione di crisi in cui versa da parecchi mesi il Mega Porto di Gioia Tauro e con esso tutte le maestranze che vi lavorano. La Provincia vuole fare la sua parte come sta facendo. Iniziative come questa, promosso appunto dal nostro Presidente Raffa, non possono che trovare oltre che il plauso da parte mia anche il giusto merito per aver così mantenuto viva l’attenzione sul Porto di Gioia  Tauro sul cui futuro si gioca forse la scommessa più importante per il futuro della nostra provincia. E l’attenzione del Presidente su questi temi è massima così come quella della Giunta. Più volte, infatti, se n’è discusso poiché riteniamo opere fondamentali appunto l’effettiva realizzazione di quanto previsto nell’Accordo di Programma Quadro sul polo logistico integrato di Gioia Tauro nonchè il completamento del rigassificatore e della piastra del freddo ad esso collegata, senza poi dimenticarci del possibile rilancio dell’Aeroporto Tito Minniti. Tutti progetti la cui realizzazione non sta a cuore  solo al sottoscritto in qualità di Assessore ai Trasporti ma ritengo interessano tutti.A tal proposito – conclude l’Assessore Candido – siamo ancora in attesa di un segnale concreto da parte della Regione dalla quale aspettiamo appunto il completo trasferimento delle deleghe in materia di trasporti affinché, in modo ancora più responsabile e diretto, possiamo prenderci cura del futuro del nostro territorio”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano