Presentate le iniziative della Fondazione Calabria Film Commission

fondazione calabria film commissionLa Fondazione Calabria Film Commission ha annunciato, dalla cornice del Festival internazionale del cinema di Roma, alcuni importanti eventi ed iniziative, in particolare la IV edizione del Calabria Film Festival che quest’anno si svolgerà a Vibo Valentia dal 14 al 17 dicembre. I particolari – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la Casa del cinema dal Presidente Gianluca Curti, dall’assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri, da Giuseppe Agliano, delegato della Presidenza della Giunta e da Michele Geria componente la Fondazione. Ha aperto l’incontro Giuseppe Agliano (recentemente incaricato dal Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, nella qualità di socio unico, a rappresentarlo presso la Film Commission),il quale ha sottolineato “l’importanza dell’iniziativa tenutasi nel contesto della prestigiosa cornice del Festival internazionale del cinema di Roma, grazie anche al profondo rapporto con la numerosa comunità calabrese ed al rinnovato impegno della Regione in direzione della valorizzazione delle realtà associative fuori dal territorio”. Agliano ha ribadito “il forte interesse della Regione per la Fondazione, grazie alle sue potenzialità di attrattore di investimenti nel settore cinematografico con rilevanti ricadute economiche ed occupazionali”. In questa direzione sono state annunciate “concrete sinergie con Province, Comuni, Camere di commercio e Associazioni industriali per una più capillare e attiva presenza territoriale che sia anche propedeutica al reperimento in loco delle figure professionali necessarie alle produzioni cinematografiche ed alla formazione delle maestranze e dei tecnici specializzati”. Il Presidente della Fondazione Gianluca Curti, nel ringraziare il direttore artistico del Calabria Film Festival Alessandro Russo, ha illustrato i dettagli della manifestazione, descrivendolo come “un evento di grande promozione culturale e cinematografica di connessione artistica con il territorio di riferimento che prevede un programma molto ricco, tra proiezioni, convegni, incontri, una mostra espositiva ed una serie di interazioni tra festival, divi del cinema e pubblico. Si tratta di un festival – ha aggiunto – la cui caratteristica è quella di essere itinerante nelle province calabresi, una festa del cinema intesa come contenitore che proponga intrattenimento, spettacolo e cultura, attento alle tendenze del cinema contemporaneo e volto a conservare la sua memoria, connessa ai grandi temi dell’attualità”. Curti ha annunciato che durante il festival si terranno due convegni. Il primo sulle prospettive del cinema in Italia e sulla Tax – Credit, alla presenza di rappresentanti dell’Anica, dell’ Italian Film Commission, di Confindustra Calabria, di Uninioncamere Calabria, dell’ordine regionale dei commercialisti e del Dams dell’Università della Calabria. L’altro convegno è legato al cinema ed alla legalità al quale parteciperanno magistrati avvocati ed esperti. Grande rilievo avrà pure una mostra espositiva di forte interesse culturale, che si protrarrà anche oltre la durata del festival, “C’era una volta il western italiano. Sergio Leone, Clint Eastwood e gli spaghetti western”. Curti ha evidenziato che al termine del Festival si terrà una serata evento con red carpet alla presenza di attori e registi protagonisti della nuova edizione con dei riconoscimenti per i partecipanti. Infine, il Presidente della Fcff, ha annunciato che sarà firmato un protocollo con l’Anica (l’associazione che raggruppa gli industriali del cinema) per stimolare ed agevolare gli investimenti in Calabria ed anche un prossimo intervento strutturale da parte di uno dei più importanti produttori italiani nella provincia di Reggio Calabria. In conclusione, l’assessore alla cultura Caligiuri ha sottolineato che “Il Presidente Scopelliti sta puntando sullo sviluppo della Film Commission per promuovere la cultura, il territorio ed incrementare le risorse economiche della nostra regione. La presenza al festival di Roma, dopo quella di settembre a Venezia, dimostra che ci stiamo muovendo nel verso giusto per far decollare uno strumento strategico che importi risorse dall’esterno e sviluppi crescita economica, professionale, culturale e di immagine”. All’incontro hanno partecipato anche numerosi addetti ai lavori, tra cui don Antonio Tarzia, direttore della rivista Jesus, il regista Mimmo Calopresti, i registi Fabio Mollo e Maria Pia Liotta, l’attore Paolo Fiorino, l’attrice Elena Fonga, i produttori Alessandro Verdecchi ed Alessandro Perrella, la giovane cantante reggina Micaela Foti, l’artista Alma Manera, il consigliere comunale di Roma Domenico Naccari delegato del sindaco Alemanno ai rapporti con le comunità regionali, ed Alberto Versace dirigente del Ministero dell’Economia il quale ha annunciato delle novità relative alla creazione di un fondo di garanzia per il cinema, attraverso il reperimento di finanziamenti europei. m.c.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano