Danno da vacanza rovinata - Ilmetropolitano.it

Danno da vacanza rovinata

14\04\2012 – In materia di risarcimento dei danni derivanti da vacanza cd. “rovinata”, di recente i Giudici della Suprema Corte hanno riconosciuto la qualifica di soggetto “danneggiato” e, conseguentemente, di soggetto meritevole di tutela risarcitoria, ad un turista, il quale aveva acquistato presso un’Agenzia di viaggi un pacchetto-vacanze per l’isola di Creta, comprensivo di immersioni subacquee. Giunto in loco, il turista scopriva, però, che in quel periodo dell’anno, era severamente vietato effettuare immersioni subacquee e, per questo motivo, una volta tornato dalla vacanza, citava in giudizio il Tour Operator, al fine di vedersi risarciti i danni patrimoniali e non, subiti a causa ed a seguito della vacanza “rovinata” da lui trascorsa a Creta. Del caso è stata investita, in ultima analisi, la Corte di Cassazione, la quale ha ritenuto pienamente “legittime” le doglianze del turista-attore, e, pertanto, ha lui riconosciuto il diritto al risarcimento,  avallando, così, quella che già era stata la motivazione della Corte d’Appello: gli Emellini, infatti, hanno imputato la responsabilità civile del danno al Tour Operator, il quale, sebbene a conoscenza dell’impossibilità di esercitare l’attività subacquea in quel determinato periodo dell’anno, non aveva provveduto ad avvisare di ciò il Cliente-Turista, alimentando in lui la legittima “aspettativa” di poter effettuare immersioni; peraltro, aspettativa, specificamente espressa dal turista in sede di acquisto del viaggio. Conseguentemente, la Suprema Corte, con Sentenza n. 4372/12, ha disposto, in favore del turista-attore, il legittimo ristoro per il danno morale lui cagionato. Ad insindacabile parere della Terza Sezione della Corte di Cassazione, infatti, l’omettere informazioni rilevanti, ossia, nel caso de quo, il divieto di effettuare immersioni, costituisce “violazione di natura contrattuale”, della quale il Tour Operator è tenuto a rispondere giuridicamente.

Avv. Antonella Rigolino

Recommended For You

About the Author: Antonella Rigolino