Un regalo speciale?

Sarà questo tempo un po’ ballerino, sarà questa pioggia che arrivando ci ha riportato il freddo ed ha nascosto la primavera dietro le nuvole, sta di fatto che ho cominciato a divagare con la mente sulle cose più strane. Un pensiero, anzi una domanda, però mi ha rubato più tempo del resto. Se doveste scegliere un regalo, qualsiasi cosa vi possa passare per la mente.. cosa chiedereste? Immaginatevi di avere tra le mani una lampada magica con relativo genio o una bacchetta fatata. Quale sarebbe il vostro desiderio? Fermi tutti, aspettate, non mi dite la solita macchinona sportiva o la vincita al superenalotto, non rispondetemi gioielli o un viaggio intorno al mondo.. Qualcosa di più speciale, qualcosa che non si può comprare in un negozio qualsiasi.. qualcosa che nessuno ha. Io me la sono posta questa assurda domanda, cosa desiderare di avere che nessuno ha? Cosa potrebbe non dico cambiarmi la vita, ma renderla un pochino diversa? Qualche idea stramba è arrivata. Provate ad immaginare di possedere un “mantello magico”, ma uno di quelli seri eh! Tipo quello di Harry Potter, che ti permetta di girare tra la gente senza che ti vedano così da poterli osservare di nascosto. Ve lo immaginate di poter seguire e spiare qualcuno nella sua quotidianità senza alcun rischio? Probabilmente questo mantello farebbe la felicità delle persone gelose e diventerebbe la miniera d’oro degli investigatori privati. Al contempo però, si tramuterebbe in un incubo per i dipendenti di qualsiasi tipo e per i compagni delle persone gelose. Se lo possedessi, come prima cosa lo sperimenterei tra la gente e una volta imparato ad usarlo, mi farei un giretto a Roma tra i nostri politici. Curiosa direte, certo rispondo io! Sono forse la sola? Certo che sarei curiosa di sapere cosa si dicono lontano da microfoni e telecamere, quali accordi prendono nelle loro riunioni e quali informazioni posseggono e si tengono ben strette senza dir nulla.. insomma, cosa mai si diranno senza rivelarlo al popolino? Se il mantello non vi soddisfa però, si potrebbe optare per un bel paio di occhiali. Magari con quelle belle montature colorate che vanno ora di moda o anche qualcosa di design ma, pur sempre con qualcosa di speciale. Pensate ad un paio di “occhiali fatati che ti consentano di leggere nell’animo di chi incontrerai”.. non male dico io. Quanti cuori infranti ci risparmieremmo? Quante fregature nei negozi eviteremmo? Certo, gli habitué della bugia facile avrebbero i giorni contati, alcuni commercianti dovrebbero rivedere le politiche dei propri negozi ma, in particolare mi chiedo, i nostri politici continuerebbero a comportarsi come hanno fatto sino ad oggi e continuano a fare se tutti ne possedessero un paio? Io ho una mia opinione, a voi lascio formulare la vostra. Se anche questa idea non vi solletica la curiosità, si potrebbe optare per un paio di “stivali che ti permettono di camminare nel mondo senza lasciar traccia”. Insomma, voi passate, fate quello che dovete fare e ve ne andate. Nessuno potrà mai sapere della vostra presenza in un luogo e non potrà mai, così, collegarvi a qualche fatto o momento particolare. Bhe, questo a dire il vero non convince molto nemmeno me. Pochi, se non nessuno, desidererebbero che la loro presenza non fosse ricordata. Forse gli unici a goderne potrebbero essere i ladri, risolverebbero parte dei problemi del loro “mestiere”. I politici no, loro non se ne farebbero nulla, loro sono sempre pronti e schierati in prima linea mettendo la faccia in tutto ciò che fanno. Per loro sarebbero solo un accessorio da dimenticare nello sgabuzzino. Forse questi tre “regali speciali” sono un po’ troppo speciali, forse qualcuno si annoierebbe dopo il primo giro e chiederebbe al genio della lampada di sostituirlo con una cosa più reale, sta di fatto comunque che potrebbero, a modo loro, essere uno strumento in più, a volte, per capirci qualcosa.

Recommended For You

About the Author: Annalisa Brivio