Parola d’ordine: sinergia per l’Aeroporto di Reggio Calabria

da sinistra – V.NOCITI , F.FEDELE , C.A.PORCINO

Presentata in conferenza stampa la convenzione per utilizzo da parte della Società di Gestione dell’Aeroporto dello Stretto dell’area di parcheggio del Circolo Didattico Nosside di Reggio Calabria. All’incontro con i giornalisti svoltosi presso l’istituto scolastico interessato, hanno preso parte il Presidente della Sogas Dott. Carlo Alberto Porcino, il Dirigente Scolastico prof.ssa Francesca Fedele e l’Assessore Comunale alla Pubblica Istruzione Dott. Vincenzo Nociti. La conferenza moderata dal dott. Giuseppe Quartuccio, responsabile Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Reggio Calabria ha visto, inoltre, la presenza dell’Avv. Francesco Barreca, dirigente comunale del Settore Politiche Educative, Giovanili e Pari Opportunità. Ai giornalisti presenti è stato distribuito lo schema allegato alla deliberazione di Giunta n. 195 del 22 giugno u.s. avente ad oggetto la Convenzione per l’utilizzo dell’Area di Parcheggio del Circolo Didattico Nosside di Reggio Calabria. Ad aprire i lavori l’Assessore Nociti, il quale ha sottolineato più volte nel corso del suo intervento il valore emblematico della sinergia messa in campo a favore dell’Aeroporto dello Stretto. Una sinergia tra diverse istituzioni: Aeroporto, Comune e Scuola che parte proprio da questa iniziativa, quale momento virtuoso e assolutamente positivo. Un primo passo, secondo quanto dichiarato dallo stesso Assessore Nociti, sempre secondo quanto riportato nella convenzione che vedrà il Comune di Reggio Calabria impegnato a promuovere, tra il 3 ed il 10 settembre 2012, di concerto con la Sogas SpA un nuovo incontro per la verifica dell’andamento di questo periodo pilota e per la definizione di nuove forme di sinergia in proposito ben più durature nel tempo anche oltre il periodo estivo. La prof.ssa Francesca Fedele, Dirigente Scolastico del Circolo Didattico Nosside ha, quindi, sottolineato il fatto che la scuola quando le riceve accoglie molto volentieri proposte intelligenti come questa. Una soluzione che trova d’accordo tutti e che consentirà di ottimizzare gli spazi esistenti presso il plesso scolastico oggi ancora utilizzati in parte. Una iniziative che naturalmente vedrà salvaguardata, prima di tutto, l’incolumità dei bambini e degli studenti frequentanti tali plessi ma che consentirà, parimenti, la fruizione dell’area parcheggio così come individuata da appositi sopralluoghi tecnici e previa realizzazione di appositi lavori di adeguamento e messa in sicurezza di tali luoghi interessati. A tal proposito è lo stesso dott. Giuseppe Quartuccio a chiarire quanto riportato appunto nella convenzione. Un accordo che prevede l’apertura di un varco di accesso separato rispetto all’ingresso principale della Scuola, altresì l’identificazione di ogni stallo di parcheggio, il posizionamento di un sistema di telecamere a circuito chiuso che implementerà il già esistente sistema di video sorveglianza dell’intera area, la realizzazione di una accesso pedonale con adeguato abbattimento delle barriere architettoniche eventualmente esistenti per consentire la corretta fruizione del parcheggio anche da parte di persone diversamente abili. Il nuovo parcheggio verrà utilizzato, infatti, da parte del personale Sogas e degli operatori aeroportuali autorizzati cosi da garantire con certezza quali saranno gli effettivi utilizzatori di tale area. Una scelta quest’ultima posta quale elemento di ulteriore garanzia di sicurezza per gli studenti frequentanti i plessi scolastici ivi adiacenti così da limitare eventuali pericoli e da conoscere sempre con certezza chi utilizza tali stalli di sosta. Tale soluzione consentirà così alla Sogas di recuperare ben cinquanta stalli esistenti presso il Parcheggio Pineta o il Parcheggio Centrale oggi occupati a favore dell’utenza dello scalo. A tal proposito, intervenendo in chiusura, il Presidente della Sogas dott. Carlo Alberto Porcino ha innanzi tutto ringraziato l’Assessore Comunale alla Pubblica Istruzione Vincenzo Nociti e la prof.ssa Fedele, Dirigente Scolastica del Circolo Didattico Nosside per la sensibilità e disponibilità dimostrata nel fornire una rapida risposta utile a risolvere anche se solo in parte la necessità di nuovi stalli parcheggio determinata dal sensibile aumento di traffico presso l’Aeroporto dello Stretto e poi ha fornito ai giornalisti presenti una brevissima panoramica sui positivi risultati fin qui raggiunti in poco tempo dall’Aeroporto dello Stretto. “Un Aeroporto – ha dichiarato Porcino – che, mese dopo mese, conferma il proprio trend di crescita ed i propri progressi in termini di numero di passeggeri, numero di voli e destinazioni nonché dal punto di vista del risanamento finanziario della società stessa. Risultati possibili proprio perché, come in questo caso, finalmente esiste una sostanziale sinergia d’intenti a favore dell’Aeroporto dello Stretto sia con il personale dipendente, a partire dai funzionari apicali e dalle Rsa sindacali, sia con le Istituzioni del territorio a partire dal socio di maggioranza della Sogas ovvero la Provincia di Reggio Calabria guidata dal Presidente Raffa che ogni giorno garantisce il massimo sostegno per il rilancio dello scalo aeroportuale. Parole di apprezzamento da parte del Presidente Porcino sono state espresso nei confronti della Regione Calabria con la quale finalmente si è avviata una proficua stagione di dialogo, per la Camera di Commercio e per la Provincia di Messina ed, in particolare come in questo caso, per il Comune di Reggio Calabria. Il Comune è una amministrazione che ci è vicina, il Sindaco della Città Demetrio Arena è anch’egli particolarmente attento alle esigenze dell’Aeroporto. L’Aeroporto di Reggio Calabria – sottolinea Porcino – è uno dei pochissimi city airport esistenti in Italia, il che lo rende per certi versi unico rispetto a molti altri scali nazionali. L’aeroporto dello Stretto si ritrova intercluso tra il mare, il centro abitato, il depuratore e gli edifici scolastici. Auspichiamo che gli attuali amministratori comunali immaginino delle nuove soluzioni per il prossimo futuro per consentire all’Aeroporto di recuperare alcuni di tali spazi così da potersi naturalmente espandere come accade in tutto il resto del Mondo. Per il momento però preferiamo rimanere con i piedi ben piantati per terra. Quando siamo arrivati, esattamente pochi mesi dopo, verso i primi di Novembre ci era stato comunicato da parte di ENAC che a causa delle criticità irrisolte dal passato, l’Aeroporto dello Stretto si sarebbe vista ritirata la concessione. Questo significava dover chiudere lo scalo. Pur non provenendo da percorsi aeroportuali come management, siamo andati a scuola ed abbiamo imparato in fretta, considerati i risultati, oggi possiamo dirlo, quel pericolo è stato di fatto scongiurato. Oggi a meno di un anno di distanza, operando non senza enormi sacrifici da parte di tutti, le cose sono fortunatamente un po’ diverse. Questo grazie all’aiuto di tutti i Soci, di tutti i dipendenti Sogas non mi stancherò mai di ripeterlo. A meno di un anno da allora – ribadisce ancora una volta Porcino – oggi l’aeroporto dello Stretto rientra tra i 31 aeroporti di “interesse nazionale” nel Piano che il Governo si accinge ad ufficializzare. Credo possa essere un buon risultato. Ma ancora non basta. Stiamo lavorando alacremente per ottenere da parte di Enac la concessione ventennale sulla base di un attento e rigoroso piano industriale che abbiamo già presentato. Ed ancora. Le criticità relative ai lavori della nuova aerostazione finalmente paiono essere state superate e pretenderemo che il lavori siano terminati entro e non oltre la loro scadenza per come inizialmente prevista. Per tornare alla conferenza stampa – conclude Porcino – in materia di parcheggi oggi disponiamo di soli 294 stalli parcheggio. Un numero di fatto insufficiente considerato che registriamo ogni giorno il tutto esaurito nelle due aree esistenti. Nelle prospettive attuali l’Aeroporto dovrà presto espandere in modo radicale e definitivo i propri parcheggi poiché servono almeno mille posti auto. Proprio per questo, oltre a questa soluzione resa possibile grazie all’impegno del Comune e del Circolo Didattico Nosside, speriamo presto di poter concretizzare quella che al momento è già una nostra ipotesi progettuale ovvero dotare l’Aeroporto, e se non erro anche per la prima volta la Città di Reggio Calabria, di due parcheggi multipiano da realizzarsi presso la stessa superficie oggi utilizzata dal parcheggio Centrale e dal Parcheggio Pineta.

da nsinistra Quartuccio , Fedele , Nociti , Porcino

Nel frattempo, naturalmente diciamo grazie a chi ha reso possibile iniziative come questa. Infatti, è solo grazie a sinergie virtuose come questa che oggi possiamo sperare per l’Aeroporto un futuro sicuramente migliore ed in ulteriore crescita”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano