Sant’Eufemia d’Aspromonte (RC): rinvenute armie e droga. Un arresto per detenzione di ordigni artigianali

Nel corso dei servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri a Sant’Eufemia d’Aspromonte unitamente militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria del Gruppo Operativo Calabria di Vibo Valentia, è stato tratto in arresto in flagranza di reato P.D. responsabile di detenzione illegale di materiale esplodente. Nel corso di una perquisizione domiciliare nell’abitazione del P. sono stati rinvenuti due ordigni confezionati artigianalmente contenenti circa 200 gr. di polvere pirica ciascuno. Sul posto sono intervenuti gli artificieri dell’Arma che hanno messo in sicurezza il materiale esplodente ed effettuato la campionatura della polvere per successive analisi di laboratorio. I carabinieri hanno esteso le perquisizioni ad altre aree del territorio rinvenendo sempre nel centro della cittadina aspromontana all’interno di alcuni casolari disabitati un fucile marca franchi cal. 12 con matricola abrasa con tre cartucce, una pistola a tamburo cal.380 a salve modificata tramite perforazione della canna e ritubazione della stessa e 9 confezioni di sostanza stupefacente tipo “marijuana” confezionata in buste di plastica sottovuoto del peso complessivo di 900 grammi. Sono in corso accertamenti e verifiche per individuare gli autori responsabili dell’occultamento del citato materiale che è stato posto sottosequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le armi verranno inviate al Reperto Investigazioni Scientifiche di Messina per accertamenti tecnici di laboratorio.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano