Debussy a vela

Ricordo le onde danzare tra gli spartiti del vento…

La vela si gonfiava tra le pause,

dondolavano le note tra i rami e l’albero maestro,

il sole scioglieva i silenzi,

il pozzetto custodiva gli ultimi profondi toni!

Musica classica azzurra tra cielo e sale,

tutto si muoveva ma nulla si muoveva davvero!

Clair de Lune colonna sonora di stelle cadenti,

pinne di delfini saltellanti coreografiche fantasie dipingevan tra gli spruzzi!

Anima raccolta in poetici versi allagati.

Approdo e silenzio in quel porto incantato…tra storie di marinai,

tra corde sporche e arrotolate,occhi vivi e nostalgici…

e….

dall’inizio la stessa dolce melodia risuonò!

“Col calmo chiaro di luna triste”Verlaine ricordo che parlò con la sua penna,

e io che solo occhi ho…

guardo e ammiro ciò che la natura un dì creò….!

Annamaria Milici

Recommended For You

About the Author: Annamaria Milici