La matematica non è un’opinione

 

Manifestazione del PDL a ROMA del 23.03.2013

Verrebbe da chiedersi se gli avversari politici del cavaliere si siano resi conto di quanto accaduto lo scorso sabato 23, quando i sostenitori del PDL, provenienti da tutta Italia , si sono dati appuntamento in Piazza del Popolo a Roma. Una gigantesca folla di un popolo in festa si è riunita attorno al suo leader per difendere gli ideali in cui crede, per ritrovarsi e fare fronte alle nuove difficoltà che tengono il paese sotto scacco. Berlusconi ha ringraziato gli intervenuti e ha parlato al suo pubblico per circa 2 ore , durante le quali sono stati “toccati” tutti gli attuali problemi con i quali si trovano a convivere gli italiani, sopra tutto quelli che ideologicamente si collocano nel Popolo delle Libertà. Gli oltre 300.000 intervenuti hanno applaudito e sostenuto i discorsi che riguardavano la cattiva politica, le bugie dei media, l’uso della magistratura per eliminare gli avversari politici, il risultato elettorale e l’attuale pressione fiscale esistente nel paese. Un bel modo per far capire che il centro destra vuole e deve essere rappresentato in base ai numeri che ha prodotto nelle ultime elezioni politiche nazionali,  ricordiamo sono inferiori di sole 126.000 unità, rispetto a coloro che hanno vinto. Se il PD dovesse mai decidere di assegnare la carica del presidente della Repubblica ad un uomo di sinistra , questo gesto potrebbe essere valutato come un’ irresponsabile mancanza di rispetto e di negazione democratica verso il Popolo delle Libertà. Il paese non può prescindere da  quello che vuole un terzo dei suoi elettori. Una percentuale che cresce di giorno in giorno, perché anche coloro militavano politicamente attorno all’area della destra e che nelle scorse elezioni hanno manifestato un voto differente, o di protesta , o addirittura non si sono recati alle urne per un sentimento di disapprovazione nei confronti della politica.  Oggi quest’ultimi stanno decidendo, in base ai programmi e agli obiettivi che il presidente Berlusconi sta esponendo dal giorno del suo rientro in politica, di schierarsi nuovamente nel partito dei moderati di destra. Merita un cenno quanto detto dalle forze politiche opposte al PDL, che come di consueto non riescono a dibattere sugli argomenti e sui programmi politici e quindi cercano di spostare la discussione su frivolezze da bar. Una ne citeremo su tutte . “ Hanno regalato una vacanza a Roma con i soldi pubblici”. Bene al di là del fatto che il bus sono arrivati da tutte la parti d’Italia per cui fare 5 , 7 o 11 ore di pullman non può essere considerato , ad avviso di chi scrive, un regalo.  Nient’altro è stato gratuito. Anzi potremmo porre degli accenti positivi e dire che il PDL ha organizzato questo grande evento, e se avesse utilizzato i finanziamenti che legittimamente percepisce dallo stato (finanziamenti ai partiti che il suo leader ha sempre voluto eliminare) ha portato a Roma oltre 300.000 persone che per uno o più giorni hanno consumato e speso nella capitale, forse un pò di ossigeno per i commercianti e gli esercenti del luogo. La verità è che nel nostro paese ogni tanto si dovrebbe guardare i fatti senza campanilismo e accettare che qualcuno possa vere delle idee migliori o in ogni caso rispettare le iniziative altrui , ciò consentirebbe all’ITALIA di fare un grosso passo in avanti.

Manifestazione del PDL a ROMA del 23.03.2013
Manifestazione del PDL a ROMA del 23.03.2013

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager