Gli esperimenti dell’INGV a Buffalo sul sito di Nature

Su Nature è apparsa oggi una notizia di un esperimento molto singolare, costituito da una serie di microesplosioni sotterranee, effettuate in un prato a Ashford ( un sobborgo di Buffalo, NY). L’esperimento era finalizzato a simulare la formazioni dei crateri ed il lancio e la diffusione di ejecta similmente a quanto avviene durante le eruzioni vulcaniche. Organizzato dal vulcanologo Greg Valentine, dell’Università di Buffalo, all’esperimento hanno preso parte gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), i quali, nell’ambito del progetto Europeo NEMOH, hanno registrato gli esperimenti con delle telecamere ad alta velocità per studiare la distribuzione delle polveri e le traiettorie delle “bombe vulcaniche” scagliate in aria dalle micro esplosioni. L’importanza di questo studio investe anche il campo della Protezione Civile, perché serve a migliorare, come dice il ricercatore INGV Jacopo Taddeucci, la protezione della popolazione dalla caduta di ceneri, lapilli e bombe vulcaniche reali, che sono frequenti nel corso di un’eruzione nostrana, come per esempio avviene per lo Stromboli.

Leggi l’articolo su Nature: http://www.nature.com/news/experimental-volcanoes-make-a-blast-1.12970

c.s.

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano