"Orecchini che non passano inosservati" - Ilmetropolitano.it

“Orecchini che non passano inosservati”

Miomir Djurovic da Pixabay

“Diamonds are a girl’s best friend” così cantava Marylin Monroe, ed è proprio vero. I gioielli, in qualsiasi epoca, hanno sempre rappresentato un importante accessorio per qualsiasi donna, una sorta di amico fedele, ma non è necessario spendere cifre da capogiro per avere gioielli di tendenza. Ci si può anche recare in una bigiotteria e si avrà anche qui l’imbarazzo della scelta. Per l’estate 2013 è di rigore indossare degli enormi e vistosi orecchini; sulle passerelle abbiamo visto orecchini maxi, è ora di prenderne spunto e munirci di orecchini grandi e appariscenti, e se possibile pieni di charms. Certo quelli davvero enormi visti sfilare sono un’ovvia provocazione e non tutte avrebbero il coraggio di indossarli, ma potrebbero lanciare sicuramente una nuova moda per le ragazze che vogliono sentirsi sempre al centro dell’attenzione. La moda crea ma lascia a noi il compito di andare alla ricerca del modello che più ci piace e che meglio si addice al nostro volto. La tendenza degli orecchini grandi e vistosi spopolava fino a qualche anno addietro, tutte ricordiamo i classici cerchi in oro giallo che vengono oggi riproposti quasi fossero un tuffo nella nostalgia di quei tempi. Molti stilisti l’hanno proposto in maniera davvero vistosa, forse esagerata, sono stati presentati imponenti cerchi con charms. In realtà l’elemento innovativo è proprio questo: mentre i charms, qualche stagione fa, venivano applicati ai bracciali oggi  vengono apposti sugli orecchini, lasciando così molto spazio alla fantasia, tanto che è possibile sostituirli quando si vuole, combinarli a piacere, oppure toglierli tutti e lasciare solo il cerchio. Fantasia persino nei colori: non più solo oro giallo, ma anche nelle varianti rosa e bianco. Non è necessario scoprire il viso per metterli in risalto, gli orecchini catturano già di per sé l’attenzione; mentre infatti prima la tendenza era quella di tenere i capelli legati per mostrarli, oggi i capelli si possono portare come meglio si crede mossi, lisci, ricci, sciolti o raccolti perché è il gioiello che si adatta al nostro look. La creatività non ha limiti: gli orecchini si possono portare con qualsiasi abbigliamento, addirittura osando con una tuta sportiva, per impreziosirla. Certamente indossati con un abito da sera fanno tutt’altro effetto, ma non disdegnano neanche il look casual. E per chi non è stata mai un’appassionata di orecchini si possono trovare anche quelli con le clip, anche se un po’ difficili da reperire nelle gioiellerie, per evitare magari di fare i classici buchi. La tendenza, comunque, è quella di recarsi in gioielleria e scegliere un vistoso paio di orecchini. È proprio la vistosità che rende unico questo gioiello il quale deve essere assolutamente indossato nella sua unicità senza coordinarlo a collane. L’unico accessorio concesso è l’orologio. Di orecchini strani ne sono stati e ne verranno proposti ancora degli altri, addirittura con dei piccoli orsetti di peluche, a forma di frutta e fiori. Piccoli fiori di cristallo Swarovski che si attaccano al lobo abbinati a orecchini pendenti che alla base o all’attaccatura riportano lo stesso fiore. Enormi orecchini anni sessanta da cui cadono cascate di strass che ricordano, per colori e forme, i frutti esotici oppure orecchini a forma di deliziosi frutti rossi realizzati con smalti pregiati, cristalli o perline multicolor. Sulle passerelle milanesi si è visto un po’ di tutto. Ornamenti regali e d’antica foggia, quasi fossero il tesoro di Alì Babà e dei Quaranta Ladroni, oggetti che richiamano i monili imperiali, con i loro caratteristici orecchini “a cestino” e “a traforo”, oppure con una croce in lamina d’oro con grappoli di pallini. Dalla moda anni ottanta sono tornati anche i cerchi grandi, ma queste dimensioni hanno qualcosa di surreale. È una delle proposte da passerella di Lacroix durante le sfilate dell’haute couture, abbinati a chignon di trecce posticce e colorate. Gli enormi orecchini hanno però attirato tutta l’attenzione che le trecce colorate non sono riuscite nonostante tutto a catalizzare. A prima vista ci si domanda come possano i lobi di modelle già tanto esili da non riuscire a sostenere neanche il proprio peso a sopportare le dimensioni di un accessorio così invadente, non solo visivamente. Poi si svela il trucco: non solo l’aggancio dell’orecchino è rinforzato con un sistema di ancoraggio al padiglione auricolare, ma in alcuni casi s’è intravisto anche un nastro intorno alla testa, non troppo celato, a condividere il peso degli orecchini. La tendenza del momento piace non solo alle giovanissime, ma anche alle donne abituate ad indossare oggetti meno colorati e briosi, la scelta è vasta ed ognuno riesce a soddisfare i propri gusti e le proprie esigenze per ogni occasione. Non ci resta che scegliere il modello più carino e vistoso per non passare inosservate ed essere sempre alla moda.

banner

Recommended For You

About the Author: Sonia Polimeni