Atzori: "Il Trapani mi ricorda il Novara di tre anni fa" - Ilmetropolitano.it

Atzori: “Il Trapani mi ricorda il Novara di tre anni fa”

atzori gianpi“E’ stata una settimana positiva. In tanti mi hanno dato la possibilità di poter scegliere in maniera ampia, sulla qualità e sulla quantità. Tutti a disposizione tranne ovviamente Sbaffo, squalificato e Gentili ancora in ritardo. Il Trapani oggi è la vera sorpresa di questo campionato, rivedo in loro il Novara di tre anni addietro. Sono molto forti, attrezzati, preparati. Mancosu, Iunco, Rizzato, non sono gli ultimi arrivati. Si è lavorato molto sull’uno contro uno, proveremo a scardinare il loro reparto offensivo, ti aspettano e ripartono benissimo in contropiede, è la loro forza. In occasione delle prime tre uscite hanno riproposto questo tipo di gioco. Noi dobbiamo essere bravi ad arrivare sulle corsie esterne, si deve insistere in quelle zone del campo e sfruttare al massimo le capacità dei nostri calciatori. Ho continuato a lavorare sia sulla difesa a tre che a quattro, avere due soluzioni tattiche che riusciamo a far bene è un vantaggio per noi. Cocco-Gerardi è una idea che porterò avanti in seguito, da prendere in considerazione ma non da subito, so di avere questa possibilità ed è una carta che ci giocheremo quando sarà necessario. Di Michele è in piena fase di recupero, sta bene, addirittura è lo stesso calciatore a chiedere di fare un lavoro aggiuntivo per arrivare prima alla forma migliore”. Rizzato al Trapani, è arrivato Foglio. “Valerio è un buon giocatore, ma solo il tempo ci potrà dire se le garanzie che ci ha dato in passato Simone, potranno essere confermate da Foglio. Qualche rimprovero in occasione dell’amichevole con la Primavera? Non mi stava piacendo l’atteggiamento di qualcuno dei calciatori, nei movimenti tattici non nel comportamento. Gli allenamenti sono preziosi, se si lavora bene in settimana, si raccolgono i frutti durante la partita vera. Per superare il Trapani è necessario limitare i loro pregi, qualità, gamba, ripartenze. Noi puntiamo sull’attenzione, l’aggressività, dobbiamo essere corti tra i reparti, imporre ritmo e gioco. Falco? Ha bisogno di mettere minuti sulle gambe, per questo motivo l’ho mandato a giocare con la squadra Primavera, porterò invece Maza, lo vedo più pronto. Con Rizzato non ci siamo sentiti in settimana. Ci abbracceremo prima della partita, sapete che ho sempre avuto ammirazione per lui, lo volevo alla Samp ed allo Spezia, oggi però gioca con il Trapani. Ho detto ai miei ragazzi di fare molto attenzione anche a lui”.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano