Quinta tappa del tour Mondiale di Confimprese Turismo Italia - Ilmetropolitano.it

Quinta tappa del tour Mondiale di Confimprese Turismo Italia

confimpreseturismo“L’ennesima riprova che l’Italia stia diventando una delle più apprezzate mete di viaggio la nostra delegazione l’ha avuta ancora una volta qui, a Londra, nell’edizione 2013 del World Travel Market  una delle più importanti Fiere Turistiche  a livello mondiale. Il nostro paese  oltre ad essere tornato attivo sul settore è di fatto anche molto richiesto sul mercato mondiale” la considerazione di Giuseppe Sarnella, Presidente di Confimprese Turismo Italia giunge alla fine di tre giorni intensi di lavori e incontri .

Il “WTM” per il valore degli scambi che vi si realizzano (oltre due miliardi di euro), è  la prima Borsa Turistica al mondo . In questo caso una vera e propria vetrina d’eccezione per le Regioni Italiane  a cui viene offerta l’occasione di promuovere l’ampia varietà del nostro  territorio italiano in uno scenario internazionale.

Presenti circa 1200 operatori accreditati, con uno stand di 1.200 mq nell’ambito del quale hanno trovato spazio 13 Regioni, Roma Capitale, 10 Camere di Commercio e 13 Società Club Italia con spazi personalizzati.

“L’Inghilterra è la quinta tappa internazionale per Confimprese Turismo Italia che come sempre mira a promuovere, accrescere e stimolare l’incoming nel nostro paese. Tenersi informati,  confrontarsi, aggiornarsi  e partecipare  attivamente scambiando esperienze con gli operatori del turismo  a livello internazionale fa sì che si possano intrecciare  proficue ed interessanti collaborazioni , naturalmente a beneficio del paese Italia ” conclude in una notaGiuseppe Sarnella .

E con convinzione Confimprese Turismo Italia ha voluto inviare  una delegazione  di giovani, under 30 per lanciare un messaggio importante, ovvero quello di dare nuove opportunità occupazionali ai giovani che anche attraverso questo tipo di esperienze  vedono ampliarsi i loro orizzonti lavorativi.

Partecipare  inoltre al Wolrd Trade Market  è importante non solo per facilitare il business-to business tra i maggiori rappresentanti del comparto turistico ma  anche e soprattutto per captare nuovi segmenti di mercato.

C/S

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano