MOVIMENTO SIDERNO LIBERA - Ilmetropolitano.it

MOVIMENTO SIDERNO LIBERA

siderno libera
siderno libera

Il Movimento Siderno Libera, che alcuni giorni or sono, aveva chiesto di essere ricevuto dalla Commissione Straordinaria del Comune di Siderno, nella tarda mattinata odierna è stata ricevuta dal dott. Eugenio Pitaro. Sono stati esposti i punti per cui era stata richiesta la riunione che ricordiamo erano, la problematica relativa allo svincolo della nuova 106, il Piano Strutturale Comunale e sulla gestione dei rifiuti. Grazie ad alcuni tecnici vicini al Movimento, si è illustrata la situazione relativa all’apertura dello svincolo della “nuova 106”, che allo stato sarebbe raggiunto da una strada, a parer nostro, non in grado di sopportare il traffico di questa nuova ed importante arteria. Alla luce del fatto che in questi giorni si stanno elaborando alcune varianti necessarie al completamento dell’opera è importante creare un tavolo di concertazione con i progettisti dell’Anas e della ditta appaltatrice per cercare di elaborare un tracciato alternativo, tale da rendere veloce e funzionale l’accesso allo svincolo e nello stesso tempo scongiurare problematiche connesse al traffico ed al successivo isolamento che produrrebbe. Pertanto i componenti del movimento Siderno Libera, hanno proposto una possibile soluzione che potrebbe risolvere la problematica sopra esposta. Il dott. Pitaro si è subito attivato e nei prossimi giorni ci sarà un incontro operativo con il funzionario dei lavori pubblici, arch. Logozzo, per approfondire la tematica e per la predisposizione di tutte le azioni necessarie per favorire la soluzione del serio problema esposto. Sulla questione legata al Piano Strutturale Comunale, strumento necessario per la programmazione della Siderno del “futuro”, il dott. Pitaro ha affermato che si è messa in moto la “macchina” che dovrebbe occuparsi dell’elaborazione, ed ha tenuto a sottolineare che il “Piano” sarà concertato con la cittadinanza mediante incontri pubblici dove saranno prese in considerazione le istanze della collettività. Infine sono stati trattati vari punti relativi la problematica dei rifiuti. Si è chiesto lo stato di attuazione dei bandi relativi alla realizzazione dell’isola ecologica e all’avvio della raccolta differenziata stradale. Si è parlato del bando per la RSU che è stato aggiudicato provvisoriamente ed il dott. Pitaro ci ha comunicato che la S.U.A. sta ancora espletando una serie di controlli prima di fare l’aggiudicazione definitiva. La preoccupazione di Siderno Libera, in merito all’argomento è legata alla passata crisi sulla gestione della raccolta dei rifiuti che la città di Siderno ha vissuto quando il servizio fu curato da Geo Ambiente ed alle problematiche e sacrifici patiti dai lavoratori assunti dalla ditta siciliana. Infine si è parlato del bando per il finanziamento della raccolta differenziata, destinato ai comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, finanziato dal Ministero dell’Ambiente. Progetto in fase di elaborazione, realizzato grazie alla fattiva collaborazione di alcuni componenti del Movimento Cinque Stelle, di esponenti di Siderno Libera e di alcuni cittadini facenti parte del comitato cittadino dei rifiuti. Il Dott. Pitaro, durante l’incontro, ha tenuto a precisare che la polemica sorta nei giorni scorsi relativa ai rifiuti radioattivi è da ritenersi infondata, poiché fin da subito è stata trattata con la serietà del caso, tanto che l’automezzo, oggi privo di qualunque contaminazione, è ancora in quarantena. Siderno Libera alla fine dell’incontro esprime compiacimento per l’ampia disponibilità dimostrata dalla Commissione Straordinaria, e ritiene che l’apertura di un dialogo improntato su buone intenzioni non può che fare bene a Siderno ed a tutta la cittadinanza.

C/S

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano