Bit, l’assessor​e Caligiuri ha presentato l’offerta culturare della Calabria

Mario Caligiuri
Mario Caligiuri

“Per la prima volta la Calabria presenta un’offerta culturale collegata con il turismo”. E’ quanto ha affermato l’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri alla conferenza stampa “Calabria e’ cultura” tenuta questa mattina alla Borsa Turistica Internazionale di Milano. La manifestazione e’ stata introdotta dal Direttore Generale dell’Assessorato al Turismo Pasquale Anastasi, alla presenza del Consigliere Regionale Alfonso Grillo, dell’Assessore al Turismo della Provincia di Cosenza Pietro Lecce e del Dirigente regionale dell’Assessorato alla Cultura Armando Pagliaro. Caligiuri ha evidenziato le potenzialità dei bronzi di Riace, rafforzate dall’accordo con l’Alitalia illustrato ieri dal Presidente Scopelliti, le mostre su Mattia Preti che vedranno l’arrivo di una tela di Caravaggio e l’itinerario del “Nudo sull’arte”, l’apertura del Museo delle Reali Ferriere borboniche di Mongiana con tutto l’itinerario produttivo del ferro. I grandi attrattori delle politiche culturali sono rappresentati dal Museo nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria, dalla rete dei musei regionali (da quelli civici di Altomonte a Taverna, da quello della liquirizia “Amarelli” a Rossano alla “Nave della Sila” di Camigliati, da quello della Certosa di Serra San Bruno a quello diocesano di Santa Severina, dal “Santa Barbara” di Mammola a quello della memoria a Ferramonti di Tarsia, e tanti altri) e dalle manifestazioni culturali. Queste ultime, sono state finanziate per più anni attraverso i grandi eventi “Calabria terra di Festival” e gli “eventi storicizzati”. In tutto 40 iniziative, con centinaia di. appuntamenti distribuiti durante tutto l’anno e con un investimento economico di 4 milioni di euro. Dai dati elaborati dall’Assessorato Regionale alla Cultura, i finanziamenti hanno comportato nel 2013 oltre 1 milione e centomila presenze delle quali il 40% provenienti da altra provincia, con 90 mila biglietti staccati. 62 euro la spesa media giornaliera per turista a giornata, con 34 milioni di euro di ritorno per il territorio: una somma 4 volte superiore al costo dell’evento e 8 volte superiore al finanziamento regionale. Caligiuri ha altresì’ evidenziato che a giugno verrà presentato uno studio che documenterà l’impatto della cultura sulla creazione del Prodotto Interno Lordo annuo della Calabria. L’Assessore ha anche affrontato il tema della digitalizzazione, in linea con gli orientamenti del programma europeo “Horizon 2020”. Nella circostanza ha evidenziato la realizzazione di quattro siti internet (Biblioteche, eventi, conoscenzacalabria, atlante beni culturali) che nell’ultimo anno hanno totalizzato oltre 2 milioni di visite complessive. Inoltre, il sito sui musei della Calabria, dove sono illustrati 60 siti, consente prenotazioni telematiche e didattiche, oltre a consentire, dal mese di marzo, una puntuale documentazione delle presenze e degli incassi. Infine, Caligiuri ha rappresentato la positiva integrazione tra i siti dell’Assessorato alla Cultura e quello dell’Assessorato al Turismo (turiscalabria) cosi’ come con quelle delle iniziative private calabresi, come Viaggiart, una innovativa piattaforma on line che  organizza i viaggi partendo dall’offerta dei beni culturali. Caligiuri ha concluso confermando l’impegno ad accelerare l’integrazione tra turismo e cultura, definendo rapidamente programmi e coinvolgendo i settori strategici per fare conoscere la Calabria prima di tutto agli stessi calabresi, premessa necessaria per saperla comunicare a tutti gli altri.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano